Finisce a Belgrado il sogno Azzurro: Russia ok nonostante super Zanda

Ottavi di finale di Eurobasket: una super Zandalasini non basta alle azzurre, che vedono sparire nel quarto quarto il loro sogno continentale (ed olimpico)
02.07.2019 21:45 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Finisce a Belgrado il sogno Azzurro: Russia ok nonostante super Zanda

Italia-Russia 54-63

Termina alla Belgrade Arena il sogno delle ragazze di Marco Crespi, nonostante una partita superlativa da parte di Cecilia Zandalasini, che chiude con 24 punti al netto di vari errori ai liberi. Le russe passano con un parziale prepotente nella ripresa, riuscendo a mantenere il vantaggio accumulato nel finale: tra le avversarie si segnala Maria Veedeva con 19 punti. 

Il primo quarto vede le azzurre soffrire a rimbalzo le russe, ma si mantengono vive grazie alle sfuriate iniziali della Zandalasini, chiudendo il primo quarto in perfetta parità. Zanda continua il suo magic moment portandosi a 13 punti personali, per il massimo vantaggio delle azzurre (stasera in bianco) a +6. All'intervallo le ragazze di coach Crespi mantengono il +4 sulle russe. Il terzo quarto si apre ancora nel segno dell'Italia, che si issa sul +8, prima di subire il parzialone delle "cosacche", che chiudono il terzo quarto sopra di due punti. Il quarto quarto è sempre targato dalle Russe in rosso, che segnano cinque punti rapidissimi per il massimo vantaggio di serata, sul +7. Il timeout di Crespi argina solo parzialmente la fuga russa, con il libero della Zandalasini che rompe il digiuno nel quarto quarto, ma la Vadeeva firma il +10 che sembra porre fine alle speranze azzurre. Arriva addirittura il +15 in un amen, ma l'Italia non si arrende senza combattere, e con il gioco da tre punti della Zanda torna di nuovo a meno otto a quattro minuti dalla fine.  Il divario rimane tuttavia invariato, il tempo passa, e la rimonta sfugge via dalle mani azzurre: arriva l'eliminazione da Eurobasket, che sancisce anche la fine delle chances Olimpiche per Tokyo 2020.