NBA Awards, vol 15: It's Dame Time! Orlando, finito il trucco?

Quindicesimo bilancio settimanale della lega (migliore e peggiore squadra, MVP, e miglior rookie): Lillard, Portland, Orlando, Zion
03.02.2020 20:16 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
NBA Awards, vol 15: It's Dame Time! Orlando, finito il trucco?

MVP: Damian Lillard Top Team: Portland Trail Blazers 
It's Dame time! Il numero 0 è letteralmente esploso di recente, regalando cinque vittorie nelle ultime sei partite ai Blazers, di cui quattro di queste arrivate contro squadre dal record vincente. Prima del 21 gennaio, Portland aveva collezionato cinque vittorie dello stesso tipo in tutta la stagione. Il motivo di ciò è ovviamente la striscia storica di Lillard, che viaggia con quarantotto punti di media nelle ultime sei partite, con dieci assist a serata, ed almeno sei triple in ogni partita di questo segmento. Numeri mai visti nella storia, impreziositi dalle performance da 61 punti contro Golden State e 51 contro Utah, il tutto con percentuali altissime. Candidatura tardiva per il premio di MVP? Forse, ma per rilanciare la stagione dei Blazers c'è ancora tempo a disposizione da parte del Rapper/All Star di Portland, con l'ottavo posto distante solo una gara e mezza. 

Flop Team: Orlando Magic
Che succede in florida? La magia di Orlando sembra essersi fermata, con una striscia di cinque sconfitte consecutive che hanno reso pericolante il prezioso ottavo posto. La crisi potrebbe spingere i Magic a muoversi, con Aaron Gordon sul mercato da mesi ma ancora fermo a causa della mancanza di offerte: Orlando potrebbe rivoluzionare la situazione. 

ROY: Zion Williamson
La prima scelta all'ultimo draft continua a stupire e dominare, al punto che il suo allenatore, coach Alvin Gentry, si è pubblicamente lamentato di come i suoi giocatori non cerchino abbastanza l'ex Duke, come accaduto nei minuti finali della sconfitta contro gli Houston Rockets ieri sera. E se riuscisse nel miracolo di strappare il premio dalle mani di Ja Morant?