Serie A Awards, Round 8 | Dyson MVP, brillano Happ e Knox

Il romano è il nostro migliore di giornata. Bene i lunghi di Trento e Cremona, nominati anche Gaines, Awudu Abass e coach Frank Vitucci.
13.11.2019 12:00 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Serie A Awards, Round 8 | Dyson MVP, brillano Happ e Knox

PG - Jerome Dyson, Roma
Al PalaDesio ha la sinistra tendenza a voler sparacchiare da 3, e l’abuso nel tiro da fuori quasi costa la rimonta brianzola, ma alla fine decide la sfida a Cantù col canestro della vittoria. MVP di giornata, con lui e Jefferson la squadra di Bucchi è in una clamorosa zona playoff.

SG - Frank Gaines, Virtus Bologna
Con Reggio Emilia si è sbloccato, con Treviso si è confermato. La sua vena realizzata è decisiva nell’avere la meglio sull’orgogliosa matricola trevigiana, pur in un pomeriggio limitato dai problemi di falli. Sta tornando il giocatore determinante visto lo scorso anno a Cantù.

SF - Awudu Abass, Brescia
Festeggia la nascita della figlia con una prova dominante nel derby contro Varese, pur senza trovare soddisfazioni nel tiro da fuori. Carica di falli gli avversari e mostra una maggiore versatilità nel suo ventaglio di opzioni offensive, confermando i progressi visti in questo inizio di stagione.

PF - Justin Knox, Trento
Determinante e risolutore nell’anticipo al sabato, complicatosi all’improvviso nella ripresa per la sua Trento. 23 punti, 7 rimbalzi e 8 falli subiti, compreso quello a fine regolamentari che tanto ha fatto arrabbiare Pesaro e che ha prodotto i due liberi decisivi per portare il match al supplementare. Si conferma il giocatore più continuo dell’Aquila.

C - Ethan Happ, Cremona
Fallito il tentativo con Matt Tiby, Cremona aspettava un giocatore come lui da tempo. Non ha per nulla patito la quasi totale inattività in maglia Olympiacos o un minimo adattamento al nostro campionato. Contro un avversario impegnativo come Sims mostra ottimi movimenti e chiude con cifre di grande livello: 19 punti, 7 rimbalzi e 5 falli subiti.

Coach - Frank Vitucci, Brindisi
La sua Brindisi continua a non risentire delle fatiche di coppa e a brillare in campionato, confermandosi sulle alte posizioni di un anno fa nonostante le tante novità estive. Il rendimento in crescita di un backup come Zanelli è ulteriore attestazione del suo ottimo lavoro.