Brindisi, Murphy per Lalanne? Colpo Pana, Torino attivissima

Le ultime notizie di mercato tra Italia e Europa
07.02.2018 18:48 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:   articolo letto 537 volte
Erik Murphy
Erik Murphy

Nonostante l’arrivo dell’esperto lungo lituano Lydeka, l’Happy Casa Brindisi continua a essere molto attiva sul mercato. Questo perché il Besiktas è ormai a un passo dal chiudere l’acquisto di Cady Lalanne, pagando un sostanzioso buyout (secondo quanto riporta Spicchi d’Arancia, superiore a 100 mila euro) alla squadra pugliese. La Gazzetta di Brindisi di oggi riporta di un’interessante nome come sostituto del lungo haitiano: quello del nazionale finlandese Erik Murphy, recentemente visto tra le fila di Nanterre.

È molto attiva Torino, che alla vigilia della sfida decisiva in Eurocup con lo Zenit San Pietroburgo ha anche presentato il nuovo coach Paolo Galbiati. A inizio settimana i piemontesi hanno annunciato la firma della guardia ex Lakers e Celtics Vander Blue, che però non sarà della contesa contro i russi (la talentuosa guardia americana farà il suo debutto con la maglia di Torino domenica pomeriggio a Pesaro); l’Auxilium è però alla ricerca di un altro rinforzo, e qui i nomi si rincorrono. Sportando riporta dell’imminente arrivo in Piemonte dell’ala congolese, naturalizzata francese, Nobel Boungou Colo, visto in questa stagione in Spagna con la maglia del Betis e nella passata stagione in Russia al Khimki; la Gazzetta dello Sport, invece, riporta di un forte interesse di Torino nei confronti del lungo americano naturalizzato libanese Norvel Pelle, attualmente in forza all’Openjobmetis Varese.

A caccia di rinforzi, in A2, è anche la Fortitudo Bologna, che cerca un sostituto di Alex Legion: Spicchi d’Arancia riporta di un interesse per il play greco Nondas Papantoniou, membro del Faros Larissas e in passato giocatore anche dell’AEK Atene. Sempre in Grecia, grande colpo di mercato del Panathinaikos, che ha firmato il lungo scuola Michigan State Adreian Payne. Scelta numero 15 del Draft 2014, Payne in NBA ha vestito le maglie di Atlanta Hawks, Minnesota Timberwolves e Orlando Magic (fino a una decina di giorni fa, quando è stato tagliato una volta che il suo nome era emerso nello scandalo di Michigan State University).