Cantù, Avellino, Pistoia, Delfino ed Eurolega: il mercato è caldissimo

Tante notizie durante questa pausa del campionato e le finestre Mondiali
27.02.2019 21:19 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Cantù, Avellino, Pistoia, Delfino ed Eurolega: il mercato è caldissimo

Sabato tornerà il campionato, dopo una lunga pausa di tre settimane, ma nel frattempo le squadre di Serie A non si sono solamente riposate e preparate. Ci sono state numerose operazioni di mercato, a partire dall’Acqua San Bernardo Cantù, passata di proprietà la scorsa settimana. Oltre ad aver nominato ufficialmente Ugo Ducarello assistente allenatore, sono arrivati un po’ di cambiamenti nella squadra: l’ex capitano Ike Udanoh si è trasferito ad Avellino, Tony Mitchell è stato messo fuori squadra per “motivi disciplinari” e sono stati ingaggiati due nuovi elementi Tyler Stone e Tony Carr

Il primo è un’ala forte di 203 centimetri, proveniente dall’Enisey Krasnojarsk (VTB League), con cui ha avuto 6.1 punti e 3.8 rimbalzi di media a partita. La combo guard, invece, è stata acquistata dalla Fiat Torino, dopo aver chiuso l’esperienza piemontese con 12.8 punti, 3.9 rimbalzi e 3.2 assist ad allacciata di scarpe. A proposito dell’Auxilium, un ex gialloblu resta in Italia: è Carlos Delfino, di cui è stato annunciato oggi ufficialmente il ritorno in Serie A2 alla Fortitudo Bologna. Era già stato all’ombra delle Due Torri dal 2002 al 2004, raggiungendo due finali scudetto ed una finale di Eurolega.

Tornando nella massima serie, una società che si è mossa moltissimo è stata la OriOra Pistoia, con ben sei operazioni: il club toscano ha salutato Severini, Johnson e Gladness, mentre al loro posto sono arrivati Andrea Crosariol (un ritorno), il play guardia Jake Odum, quest’ultimo arrivato mercoledì in città e Tony Mitchell, ufficializzato nella mattinata di giovedì. E’ giunto a Reggio Emilia l’ultimo acquisto Patrick Richard, un ‘3’ duttile, mentre Cremona ha salutato Tre Demps. Facciamo anche un salto in Eurolega, dove il Khimki Mosca ha annunciato oggi la rescissione con Dee Bost e l’arrivo della guardia Andrew Harrison, mentre l’Olympiacos ha perso Janis Strelnieks per circa un mese per infortunio.