Fortitudo su Stipcevic, duello a Pesaro. Conferma a Brescia

Colpo d’esperienza per la neopromossa, duello Markovski-Moretti per la panchina marchigiana. Laquintana resta alla Germani.
09.06.2019 15:02 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Rok Stipcevic
Rok Stipcevic

Primo colpo di mercato vicino per la neopromossa Fortitudo Bologna, che nelle prossime ore potrebbe annunciare il ritorno in Italia del croato Rok Stipcevic, secondo quanto riportato da Sportando e Stadio. La variabile decisiva potrebbe anche essere quella dell’infortunio di Fantinelli, che sarà operato martedì per risolvere la lesione del legamento al polso sinistro. Lo stesso CorSport Stadio riferisce di come la “Effe” potrebbe invece virare verso il 5+5, anche con la conferma di Guido Rosselli, e di come sia vicino il rinnovo fino al 2021 di Leunen.

Fase di stallo per il mercato della Virtus Bologna, che potrebbe essere più fiduciosa sull’obiettivo Teodosic in caso di ammissione all’Eurocup. Il Resto del Carlino riporta di come vi sia intesa piena per un rinnovo biennale con Filippo Baldi Rossi, mentre il nome per completare il settore degli italiani sarebbe quello dell’azzurro Paul Biligha, attualmente impegnato nella finale scudetto tra Venezia e Sassari (motivo per cui la trattativa è in stallo, ma l’intesa sarebbe su un triennale con l’ultimo anno in opzione).

Con due panchine che dovrebbero essere annunciate ufficialmente a breve (Brienza-Trento e Pancotto-Cantù) e il rinnovo -annunciato da Sportando- fino al 2022 di Eugenio Dalmasson con Trieste, rimane una sola panchina libera in Serie A, al di là dello stallo che circonda l’Olimpia Milano. È quella di Pesaro, per la quale ci sarebbe una corsa a due tra Zare Markovski e Paolo Moretti. La Gazzetta dello Sport riporta le parole del presidente Costa, che afferma: “Spero di definire tutto nei prossimi giorni, ma non c'è fretta e non esiste neppure un favorito rispetto a un altro”, mentre la Prealpina indica come favorito il coach macedone, che sarebbe di ritorno in quella Pesaro già allenata nella stagione 2013-14.

Battuta d’arresto invece per il mercato scoppiettante della Sidigas Avellino, che deve dire no all’obiettivo Tommaso Laquintana, indicato come rinforzo principale per il reparto italiani nella rinnovata squadra irpina. A frenare l’inseguimento della Scandone è il GM bresciano Sandro Santoro al Giornale di Brescia: “L'anno scorso con lui abbiamo firmato un 1+1 che prevede un'uscita dal contratto solo per nostra volontà e al massimo entro il 20 giugno. Non è nostra intenzione privarci di Laquintana e quindi resterà a Brescia”.