Stone lascia Venezia, Lojeski dall'Oly al Pana

Il mercato regala colpi in tutta Europa
 di Davide Fumagalli Twitter:   articolo letto 313 volte
Stone lascia Venezia, Lojeski dall'Oly al Pana

La Reyer Venezia si è rassegnata a perdere Julyan Stone. L'esterno americano, assoluto idolo del pubblico orogranata, ha deciso di non tornare in Italia e di restare negli USA dove potrà stare vicino al padre malato e giocare in NBA, con gli Charlotte Hornets che gli offrono un ricco contratto. Stone dovrà però pagare di tasca sua per liberarsi dall'accordo biennale col club campione d'Italia visto che il suddetto sodalizio non presenta "escape" per l'NBA. "Non voglio parlarne, sarà il club ad esprimersi, certo ora è un bel problema restare senza un giocatore delle sue qualità", ha detto coach Walter De Raffaele al Corriere del Veneto. 

Virtus Bologna e Scandone Avellino sono sempre alla caccia di un lungo: sfumati Amida Brimah e Dejan Musli, gli irpini vorrebbero rivalutare le condizioni di Shane Lawal, giocatore scartato proprio dalla Segafredo. Le VuNere non sembrano interessate a Colton Iverson, osservano Alex Stephenson e seguono Henry Sims, 27enne ex Georgetown avvicinato anche a Cantù e Capo d'Orlando. "Ci vuole ancora un po' di pazienza, vogliamo un giocatore che abbia morale, cuore, spirito, pronto a stare qui un po' di anni e quindi non necessariamente un ultra trentenne. Col ds Trovato e coach Ramagli troveremo la soluzione migliore", ha detto Alberto Bucci, presidente della Virtus, a La Repubblica.

Intanto a Cantù tiene banco la questione allenatore dopo l'addio di Carlo Recalcati. Ne ha parlato il ds Pier Francesco Betti a Radio Sportiva: "Ufficialmente siamo senza allenatore ma in realtà questo non è vero. Lunedì partiremo con la preparazione insieme a coach Sodini, persona che gode di grande fiducia da parte della proprietà, ha esperienza per poterlo fare. Nelle nostre fila abbiamo anche un coach come Bolshakov che potrebbe anche ricoprire il ruolo di capo-allenatore. Ovvio, è chiaro che stiamo monitorando la situazione. Ci stiamo guardando intorno per individuare il giusto profilo". Sempre in serie A la New Basket Brindisi annuncia la firma del play-guardia bulgaro, ma di formazione italiana, Georgi Sirakov, classe 1992, mentre la Dinamo Sassari presta Michele Ebeling, lungo di 205 cm del 1999, alla Cagliari Dinamo Academy di coach Riccardo Paolini in serie A2.

In Spagna i riflettori sono puntati sul Real Madrid per capire se arriverà o meno un sostituto di Sergio Llull, infortunatosi gravemente al ginocchio con la nazionale e fuori per l'intera stagione 2017-18. Non arriverà Jayson Granger, regista uruguaiano che ha firmato fino al 2020 col Baskonia, e nemmeno Brad Wanamaker, esterno americano visto anche a Pistoia che spera di firmare in NBA (Nuggets e Thunder lo seguono) ma che potrebbe anche tornare in Turchia, accettando la corte del Fenerbahce. Il Real dovrebbe quindi partire così, con la regia affidata al gioiello Luka Doncic e all'argentino Facundo Campazzo, di ritorno dopo due anni al Murcia.

In Grecia invece fa rumore il passaggio di Matt Lojeski dall'Olympiacos al Panathinaikos. Il 32enne tiratore americano ma di passaporto belga, seguito in estate anche dal Barcellona, resta ad Atene ma cambia sponda, passando dai biancorossi del Pireo agli odiati cugini in verde di Oaka, un "tradimento" che nel recente passato aveva visto protagonista anche Vassilis Spanoulis, seppur a maglie invertite. Nel contratto di Lojeski col Panathinaikos ci sarebbero delle clausole legate agli infortuni visto che nell'ultima stagione ha avuto problemi di natura muscolare che lo hanno tenuto fuori dalla fase finale e in quella precedente ha giocato appena 11 gare di Eurolega.

Bel colpo in Turchia dell'Eskisehir che si assicura Jeff Ayres, lungo americano visto anche con le maglie di Los Angeles Clippers e San Antonio Spurs che lo scorso anno ha iniziato la stagione al CSKA Mosca prima di trasferirsi in Giappone e chiudere in D-League coi South Bay Lakers. Il Lietuvos Rytas, squadra che giocherà la prossima Eurocup, ha rinforzato il settore lunghi con Robert Carter Jr., lungo americano uscito da Maryland e lo scorso anno in Italia con Brindisi: Carter Jr., che ha viaggiato a 13 punti e 6.6 rimbalzi di media con i pugliesi, ha firmato un contratto di un anno.