Gli altri playoff: rivincita in Turchia, flop Baskonia, Zalgiris campione

La postseason negli altri paesi europei, dalla finale tra Efes e Fenerbahce al crollo basco in Spagna. E l’anomalia Grecia.
07.06.2019 16:05 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Gli altri playoff: rivincita in Turchia, flop Baskonia, Zalgiris campione

Stasera in Serie A si deciderà la seconda finalista scudetto, ma anche nel resto d’Europa è tempo di playoff, con alcuni dei maggiori campionati già conclusisi. Cosa è successo e cosa sta succedendo nel resto del vecchio continente?

SPAGNA - A sorprendere tutti è stata l’eliminazione ai quarti del Baskonia, battuto 2-0 (quarti al meglio delle tre gare) con merito dal Saragozza degli ex italiani McCalebb e Okoye. Con Real e Barcellona facili su Manresa e Badalona, l’unica serie ad andare a gara-3 è stata quella tra Valencia e Unicaja Malaga, con la vittoria dei campioni di Eurocup (che però han perso nettamente ieri gara-1 di semifinale contro le merengues).

TURCHIA - Tre settimane dopo la semifinale di Eurolega, Efes e Fenerbahce si ritrovano in finale (al meglio delle 7, si inizia domenica) per il titolo di campione di Turchia. La squadra di Ataman, che avrà il fattore campo, è rimasta imbattuta contro Banvit e Galatasaray, mentre quella di Obradovic dopo una gara 3 forzata da Ankara ai quarti ha poi regolato il Tofas Bursa 3-0 in semifinale.

RUSSIA - Per la quarta volta nelle ultime cinque stagioni, saranno CSKA e Khimki a giocarsi il titolo di VTB League, con la squadra di Itoudis ancora imbattuta nella postseason dopo il doppio 3-0 su Nizhny e Zenit (vincitore a sorpresa ai quarti sul Lokomotiv Kuban) e il successo in gara 1 contro Shved e compagni, già certi di disputare l’Eurolega 2019-20.

LITUANIA - Qui c’è da registrare il trionfo dello Zalgiris Kaunas, autentico schiacciasassi nei playoff con 7 vittorie in 7 partite senza scendere mai i 15 punti di scarto alla fine dei 40’. La squadra di Jasikevicius ha conquistato il suo 21° titolo lituano sul Rytas Vilnius, che ha compiuto in semifinale l’upset sul Neptunas Klaipeda.

GERMANIA - Playoff abbastanza monotoni in Bundesliga, con solo una serie a non essere terminata in sweep ai quarti (la vittoria del Rasta Vechta sul Bamberg di Perego per 3-1) e due semifinali che potrebbero concludersi in questo weekend: a Bayern (proprio contro Vechta) e Alba Berlino (contro la testa di serie numero 2 Oldenburg) basterà infatti un successo per tornare in finale dopo lo scorso anno. Finale che per i berlinesi varrebbe anche il ritorno in Eurolega nella prossima stagione, a prescindere dall’esito della stessa.

GRECIA - Dopo il caos provocato dal ritiro dell’Olympiacos, ancora in via di definizione per quanto riguarda la prossima stagione, il Panathinaikos di Pitino è la prima finalista per il campionato dopo il netto 3-0 sul Peristeri. La sfidante è il sorprendente Promitheas, che ha vinto sul campo dell'Aek Atene al supplementare un'infuocata gara 5, eliminando così a sorpresa la formazione di Luca Banchi. 

FRANCIA - Finale a un passo per ASVEL e Monaco, entrambe sul 2-0 su Nanterre e Digione rispettivamente. Playoff ingloriosi per i campioni in carica di Le Mans, fuori ai quarti contro l’ASVEL; solo una serie ha visto una vittoria da parte della testa di serie inferiore: il quarto di finale tra Nanterre e Pau Orthez.

ISRAELE - Settimana prossima sarà tempo di Final Four per stabilire il campione d’Israele 2019, con il Maccabi a caccia di quel secondo titolo consecutivo che manca dal biennio 2011-2012. Per la squadra di Sfairopoulos in semifinale ci sarà l’Hapoel Eliat, mentre nell’altra parte del tabellone la sfida sarà tra Hapoel Gerusalemme e l’unica squadra capace di upset ai quarti, il Maccabi Rishon LeZion.