Avellino sorride, Venezia sul filo, Sassari a rischio, Capo quasi fuori

Il punto sulle italiane in Champions a quattro turni dalla fine
11.01.2018 14:32 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 140 volte
Avellino sorride, Venezia sul filo, Sassari a rischio, Capo quasi fuori

La prima fase di Champions League è giunta alla volata finale e mancano quattro turni, prima di decidere le sedici qualificate ai playoff. Obiettivamente ci si poteva attendere qualcosa in più dalle nostre quattro rappresentanti, seppur tre siano ancora in corsa per il passaggio del turno. La formazione messa meglio è la Sidigas Avellino: gli irpini sono quarti, con una vittoria di vantaggio sulle inseguitrici. Hanno però il 2-0 con Ostenda e la possibilità di ribaltare il -3 subito a Salonicco con l’Aris al PalaDelMauro, oltre ad un calendario buono, con solamente la trasferta a Nymburk come grande ostacolo. Ma anche perdendola e vincendo le altre tre, i playoff saranno assicurati, migliorando anche la quarta piazza.

L’Umana Venezia è terza nel suo girone, anch’essa con una vittoria di vantaggio sulle quinte, cioè Aek e Strasburgo. Con i greci c’è però lo 0-2 negli scontri diretti e dovrà andare settimana prossima in Francia, dove servirà almeno difendere il +11 dell’andata. Una partita presumibilmente decisiva, soprattutto in caso di vittoria, anche se il calendario non è semplice: ci sono anche la trasferta sul campo del Bayeruth (solo +3 all’andata) e le gare interne con Lubiana ed Estudiantes. I campioni d’Italia sono sul filo: c’è la possibilità di scalare posizioni, ma anche il pericolo eliminazione.

A forte rischio, invece, la posizione del Banco di Sardegna Sassari. La squadra sarda è quinta, staccata di due vittorie dal quarto posto, occupato da Pinar e Murcia. I sardi dovranno provare a fare la corsa sui turchi, con cui hanno la differenza canestri favorevole, mentre con gli spagnoli sono sotto. Il calendario non è male: esclusa la trasferta della prossima settimana sul campo dell’imbattuto Monaco, c’è possibilità di fare filotto (Juventus, Holon ed Enisey). Ma potrebbe non bastare. Ormai virtualmente fuori, invece, la SikeliArchivi Capo d’Orlando: è in ritardo di tre vittorie dal 4° posto, ha saldo negativo con Chalon e Paok e dovrà affrontare le prime quattro.