Torino e Trento, l’Eurocup riparte da Valencia e Malaga. E le russe…

Come sta andando l’estate delle avversarie italiane in Eurocup?
15.07.2018 21:34 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:   articolo letto 195 volte
Torino e Trento, l’Eurocup riparte da Valencia e Malaga. E le russe…

Due iberiche reduci dall’Eurolega, squadre che hanno dato filo da torcere a Milano nella scorsa stagione, con un bilancio totale di 2 vinte e 2 perse contro l’Olimpia. L’Eurocup di Trento e Torino avrà come avversarie principali, nei rispettivi gironi, quelle Valencia e Malaga che tornano nella seconda coppa europea dopo aver dato vita, due stagioni fa, alla seconda finale tutta spagnola della storia (dopo Badalona-Girona nel 2007-08) della manifestazione.

Andalusi e valenciani affronteranno la prossima stagione con varie novità: l’Unicaja, persi due punti importanti come Brooks e Nedovic (volati appunto a Milano), ripartirà dalla solidità ed esperienza di Milosavljevic, Shermadini e Waczynski. Le principali novità, ad oggi, sono gli arrivi di Brian Roberts e Kyle Wiltjer dall'Olympiacos, di Jaime Fernandez da Andorra e del coach, Luis Casemiro, reduce dalla storica qualificazione in Eurolega di Gran Canaria. Anche Valencia avrà un nuovo allenatore: è stato promosso Jaume Ponsarnau, assistente nelle ultime due stagioni (tra cui quella dello storico titolo in ACB 2016/17) e vice anche di Scariolo a Rio 2016. Due i rinforzi, ad oggi, per loro: gli americani Mike Tobey, già con un passato in squadra, e Matt Thomas, entrambi provenienti dalla ACB (Tenerife il primo, Obradoiro il secondo). Ispirano continuità e solidità le conferme del roster: in primo luogo il nucleo spagnolo formato da San Emeterio, Sastre e Rafa Martinez (oltre a Vives e ai giovani Abalde e Garcia), oltre all’esperienza europea di Doonerkamp e Van Rossom.

Per le nostre due squadre, impegnativi incroci anche con due rappresentative russe: Torino ritroverà l’Unics Kazan, che ha confermato due vecchie conoscenze del nostro campionato come Melvin Ejim e Trent Lockett, oltre ad accogliere l’americano Morgan (dal Tofas) e i russi Karasev (Saratov) e Sheleketo (Khimki); a Trento invece toccherà lo Zenit San Pietroburgo, eliminato ai quarti della scorsa edizione da Reggio Emilia. La squadra di coach Karasev ripartirà dal figlio Sergey, e dall’altro nazionale Voronov, oltre che da Simonovic, Kuric e dal principale rinforzo sin qui: Jalen Reynolds, strappato alla concorrenza della Virtus Bologna.

Per Torino e Trento anche due ‘rendez-vous’ della scorsa stagione: la squadra di Brown ritroverà il Lietuvos Rytas che finora non ha registrato grandi aggiunte di mercato, mentre quella di Buscaglia sfiderà l’ASVEL Villeurbanne che, oltre alle tante conferme (come gli ex italiani Slaughter e Lighty), ha riportato in rosa e in Francia l’ex prima scelta Spurs Livio Jean-Charles.