All'Efes il derby turco! Real a valanga, lo Zalgiris espugna l'OAKA

Oltre alla terza vittoria di Milano, tutto ciò che è successo nella due giorni di Eurolega
26.10.2018 23:30 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
All'Efes il derby turco! Real a valanga, lo Zalgiris espugna l'OAKA

Darussafaka Istanbul - Barcellona Lassa 71-79
Successo in trasferta per i catalani, sospinti dalle giocate di Tomic e Singleton (17 e 18 punti). Decisivo il parziale in apertura di quarto periodo per gli ospiti: il loro 9-0 gli ha permesso di cancellare un Deficit di 6 punti, e da allora i Blaugrana non si sono più voltati indietro. Degna di nota per i padroni di casa la prova di Eric, autore di 17 punti e 9 rimbalzi. 

Panathinaikos Atene - Zalgiris Kaunas 83-87
Vittoria al supplementare per i Lituani, che espugnano l'OAKA con la performance di Brandon Davies, che nei suoi 18 punti in 22 minuti a causa di problemi di falli mette a segno la schiacciata imperiosa per il 76 pari, fondamentale per l'inerzia della partita. 5 Uomini in doppia cifra per i Lituani, che con il dominio a rimbalzo per 48 a 32 firmano il loro successo. 

Gran Canaria - CSKA Mosca 91-106

vittoria nel finale per i Russi che dopo 35 minuti altamente combattuti allungano nel finale contro gli eroici isolani, conquistando la loro quarta vittoria in altrettante partite. 22 per De Colo, 17 per Higgins.


E le partite di ieri:
Efes Istanbul - Fenerbache Istanbul 89-83
L'Efes, prossima avversaria di Milano, manda un chiaro messaggio all'Olimpia, facendo suo il derby di Istanbul. La squadra di Ataman è stata capace di rimontare il -16 maturato intorno all'intervallo con un parziale di 28-13 nel terzo quarto, vanificando la partenza sprint della squadra di Obradovic. Leader per i padroni di casa Beaubois e Moerman, mentre per i nostri Melli e Datome 14 e 3 punti a testa, con l'ex Siena e Roma mai in partita. 

Bayern Monaco - Kirolbet Baskonia 77-71
Derrick Williams si erge ad eroe di giornata: l'ex seconda scelta NBA approfitta dell'assenza di Radosevic per diventare finalmente protagonista in Europa, mettendo a segno 22 punti, quasi tutti chirurgicamente piazzati quando era necessario respingere gli assalti del Baskonia, sempre ad inseguire ma mai domo, neanche a meno 16. 

Real Madrid - Buducnost Podgorica 89-55
Tutto facile per i campioni in carica, che continuano il loro cammino immacolato archiviando in casa la pratica Buducnost. Llull e Taylor guidano gli spagnoli, firmando un 10-0 parziale che già in apertura di terzo quarto porta la squadra della capitale iberica al +23. Da lì in poi, la situazione per gli ospiti si è soltanto aggravata, fino al pesante passivo finale. 

Olympiacos Pireo - Maccabi Tel Aviv 88-80 
L'Olympiacos si riscatta della debacle sofferta contro Milano, e torna a vincere a scapito del Maccabi, ex squadra di David Blatt. Sugli scudi il solito Spanoulis, che con 16 punti guida i biancorossi (precisi al tiro e superbi nel giro palla) alla terza vittoria in quattro partite. Per gli israeliani non bastano i 22 (Career High) di Kane.