Crollo Fener a Mosca; Asvel ok al supplementare, sorrisi Oly e Valencia

I risultati delle gare di Eurolega che chiudono l'ottavo turno: vittorie per CSKA Mosca, Villeurbanne, Olympiacos e Valencia
15.11.2019 22:40 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Crollo Fener a Mosca; Asvel ok al supplementare, sorrisi Oly e Valencia

CSKA Mosca - Fenerbahce Beko Istanbul 88-70
Alla grande festa in testa si unisce il CSKA, che porta a 6 il numero di squadre con 6 vittorie: vittima il Fenerbahce, che raggiunge anch'essa il numero 6, sconfitte però. Dopo un primo tempo equilibrato, cominciano a piovere triple, con Strelnieks e Mike James che ne segnano 10, quasi tutte nella ripresa (tutto il CSKA tirerà con oltre il 48% da lontano contro il 27% scarso degli ospiti),  per scavare un solco che fa infuriare Obradovic, che manda letteralmente a quel paese la sua squadra in panchina. Saranno 31 per l'ex Milano alla sirena finale, mentre Sloukas e Williams sono gli unici a salvarsi tra i gialloneri, ancora alle prese con il loro pessimo inizio di Eurolega. 

Crven Zvezda Belgrado - LDLC ASVEL Villeurbanne 72-74 dopo tempo supplementare
Prima vittoria in trasferta in stagione per i francesi, e che vittoria! Serve un supplementare all'ASVEL per sbancare Belgrado, ma grazie alla doppia doppia da 18 punti e 19 rimbalzi di Jekiri, riesce il colpaccio, al termine di una gara che aveva visto gli ospiti mai avanti per tutti i regolamentari, e prendersi la testa della gara solo a 2.30 dalla fine dei supplementari. Alla Stella Rossa non bastano i 16 di Billy Baron ed i 15 di Lorenzo Brown: la maggiore efficienza nella gestione della palla non si traduce in una vittoria, anche a causa delle pessime percentuali da lontano e del dominio subito sotto rimbalzo. 

Olympiacos Pireo - Zalgiris Kaunas 83-70
Prove di riscatto per i biancorossi, che agganciano i lituani in classifica con 3 vittorie e 5 sconfitte, a due gare dalla zona playoff. Al Pireo, i padroni di casa volano nella ripresa, con più spallate e break fino a quello decisivo nel quarto quarto, con il 14-4 che infligge il colpo del KO ai ragazzi di Sarunas Jasikevicius, incapaci di riprendersi da allora. Sono ben 5 gli uomini in doppia cifra tra i greci, guidati dai 16 dell'eterno Spanoulis; per lo Zalgiris ci sono i 23 di Landile, ma è la difesa lituana ad avere maggiori rimpianti, con solo 4 palloni persi dai padroni di casa. 

Valencia Basket - Bayern Monaco 82-56
Dura solo 24 minuti la gara del Bayern, che dal vantaggio raggiunto sul 25-24 non vede più la luce, naufragando totalmente nella ripresa dopo essersi portata ad un solo possesso di vantaggio: da allora è monologo totale per Valencia, che decide la gara con un 10-0 in due minuti nel terzo quarto, mentre dilaga nel passivo nel quarto quarto con un perentorio 14-0, con solo 9 punti segnati nel quarto quarto. Statement Game per Vanja Marinkovic, autore di 19 punti con solo 3 errori al tiro, perfetto nell'approfittare delle imprecisioni dei teutonici, condannati dalle 21 palle perse.