Eurolega e LBA, domani i verdetti? In Italia rosso da €40 milioni

La Stampa rilancia la cifra monstre che testimonierebbe il danno economico dell’emergenza Coronavirus. Domani assemblee delle due leghe.
24.03.2020 15:48 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurolega e LBA, domani i verdetti? In Italia rosso da €40 milioni

Dopo che oggi è stata la giornata del rinvio dell’Olimpiade di Tokyo, domani potrebbe essere il giorno dello stop al basket europeo. Al mattino, infatti, vi saranno due assemblee di Eurolega (una con i club fondatori, l’altra con tutte le partecipanti delle due competizioni) dove potrebbero arrivare decisioni in merito alla stagione corrente. Di fronte a un possibile temporeggiamento dell’istituzione, infatti, potrebbe crescere il partito della sospensione e chiusura definitiva della stagione, dopo che anche in Grecia si è trovato l’accordo per chiudere definitivamente la stagione corrente.

Il pomeriggio, invece, sarà quello delle decisioni dei club di Serie A, che si riuniranno in videoconferenza. Nell’ambito di un basket italiano che va verso la chiusura del campionato di B e si conferma attendista sulla A2, potrebbero emergere anche importanti complicazioni di tipo economico. Come scrive La Stampa di oggi, qualora la stagione di Serie A dovesse chiudersi senza più giocare alcuna partita, le perdite totali per le squadre della massima competizione ammonterebbero a circa 40 milioni di euro, il tutto in assenza di aiuti finanziari, diminuzioni o sospensioni di stipendi, interventi statali, agevolazioni fiscali, incassi dal botteghino, dovendo invece rispettare tutti gli impegni pattuiti e le scadenze fissate come previsto dalle leggi correnti e dai contratti che non prevedono clausole di ‘forza maggiore’.

Tale dato è stato elaborato dall’apposito tavolo di lavoro istituito dalla Lega Basket, e a breve sarà sottoposto all’attenzione e alla certificazione di una società di revisione contabile. In lega si è già all’opera per una trattativa con i giocatori su un possibile taglio degli stipendi: anche in questa direzione saranno importanti i prossimi giorni.