Final Four 2017: il Fenerbahce domina il Real, Datome è in finale

La formazione di Obradovic supera la squadra di Laso e si giocherà domenica il titolo con l'Olympiacos
 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 641 volte
Final Four 2017: il Fenerbahce domina il Real, Datome è in finale

Gigi Datome può riprovarci. Il capitano azzurro è nuovamente in finale di Eurolega e domenica proverà a salire per la prima volta sul trono d’Europa, con l’ultimo ostacolo Olympiacos da superare per realizzare il sogno. Il suo Fenerbahce Istanbul domina la semifinale con il Real Madrid (84-75), per una partita sempre comandata nettamente, anche se chiusa solamente nei minuti finali. Il grande protagonista di serata è Ekpe Udoh, vicino alla tripla doppia, ma sono tanti i protagonisti per la squadra di casa, che gioca una partita praticamente perfetta, soprattutto in difesa. I blancos hanno solo la coppia Llull-Carroll, mentre Doncic paga (per una volta) la giovane età e chiude senza punti. 

Il palazzo è completamente giallo ed i padroni di casa si esaltano in avvio, con la coppia Kalinic-Vesely, mentre la formazione di Laso fatica moltissimo e non riesce a sviluppare il proprio gioco fluido, con l’unica eccezione di Llull. Pur essendo un fenomeno, però, non può bastare alla squadra di Laso, il cui ritardo diventa importante (26-13 al 14’), con le triple di Dixon e le stoppate di Udoh. Un doppio antisportivo Datome-Fernandez scalda gli animi ed il Real ne approfitta per riprendere un po’ il filo del match: 11-0, con transizione e triple, per il -2. Il finale di tempo, però, è firmato Bogdanovic, dopo un avvio difficile al tiro, ed il Fener torna in doppia cifra di vantaggio.

La formazione di Obradovic riprende la gara da dove aveva finito: superlativa difesa ed attacco molto equilibrato, per raggiungere il nuovo massimo vantaggio (52-37 al 25’). Ci prova Carroll a tenere in corsa gli iberici, con quattro triple, ma i gialloblu proseguono a giocare benissimo e la coppia Kalinic-Udoh fa nuovamente esplodere il palazzo. Arriva anche la tripla di Datome, primo canestro dal campo del capitano azzurro, e sugli spalti già si festeggia, anche se mancano 8’ alla fine. Il Real non ci sta e torna a -8, approfittando anche di un calo di tensione turco, ma spreca un paio di occasioni per accorciare maggiormente e Gigione punisce con il gioco da 3 punti, prima della schiacciata di un clamoroso Udoh per mandare i titoli di coda. Festa Fenerbahce, domenica è finale con l’Olympiacos.