Hackett! Ed anche l’Italia sale sul tetto d’Europa: “Gruppo speciale"

Il playmaker azzurro è stato protagonista nel trionfo in Eurolega del Cska Mosca a Vitoria: una grande stagione anche a livello personale. Aspettando la maglia azzurra ed il Mondiale cinese.
20.05.2019 15:49 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Hackett! Ed anche l’Italia sale sul tetto d’Europa: “Gruppo speciale"

Sono passati 18 lunghi anni, da quando la Virtus Bologna nel 2001 si laureò campione d’Europa. E’ stato l’ultimo trionfo di una squadra italiana in Eurolega, poi qualche Final Four, alcune qualificazioni ai playoff e, soprattutto, tante delusioni. Quest’anno non è andata diversamente, visto che Milano si è fermata alla stagione regolare, subendo l’eliminazione all’ultima giornata. Ma l’Italia può comunque festeggiare un suo giocatore: Daniel Hackett ha portato il tricolore sul podio, quando è stata consegnato il trofeo al suo Cska Mosca, dopo il trionfo di ieri sera a Vitoria.

Un successo meritato per la squadra russa, ma anche per il playmaker azzurro. Ottenuto da protagonista, con giocate importante nel corso di tutto l’arco della stagione, guadagnandosi sempre più minuti e fiducia da parte di coach Itoudis. Oltre 17 minuti di media nell’intera annata europea, con 6 punti (45% da 2, 39% da 3), 1.8 rimbalzi e 1.7 assist a partita, ma anche tante cose che non finiscono nel tabellino, ma sono importanti per il successo finale. Dopo una carriera di alto livello, ma con più di una sfortuna negli anni precedenti e tanto lavoro per tornare. Ora tutto ripagato.

E’ un successo fantastico per la squadra, per i fan e la mia famiglia, per il club. E’ un grande risultato per come l’abbiamo raggiunto – le sue parole, sul trionfo europeo – Questo è un gruppo speciale di giocatori e di persone, abbiamo dimostrato che il duro lavoro e la dedizione vengono premiati. Abbiamo avuto alti e bassi, ma abbiamo imparato da queste difficoltà. Quando è accaduto, ci siamo chiusi nello spogliatoio, abbiamo parlato tra di noi e non ci siamo mai arresi, rimanendo sempre insieme. Sono davvero felice”. Prossima tappa, il Mondiale. Per far gioire tutta l’Italia.