La nuova Eurolega 18x18. Tornati per restarci? Ecco l’Alba Berlino

Le preview squadra per squadra della redazione di Basketissimo: terza puntata con la squadra della capitale tedesca, tornata in Eurolega dopo alcune stagioni d’assenza.
08.08.2019 13:47 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
La nuova Eurolega 18x18. Tornati per restarci? Ecco l’Alba Berlino

ALBA BERLINO

Coach: Aito Garcia Reneses (confermato, 2020)

Arrivi: Mason (Baylor, 2021), Eriksson (Gran Canaria, 2023), Cavanaugh (Utah, 2020)

Partenze: Wagner (Michigan), Saibou (Bonn), Clifford (Igokea), Bennet (Goettingen)

Rinnovi: Sikma (2023), Siva (2021), Giffey (2021)

Resto del roster: Schneider (2020), Ogbe (2020), Giedraitis (2021), Thiemann (2021), Nnoko (2020), Peno (2020), Hermannsson (2020)

2017-18: Eurocup, finalista (ko vs Valencia)

La star: Luke Sikma viene da una stagione da MVP di Eurocup e autentico trascinatore verso la finale. E da un rinnovo importante alla vigilia della stagione da rookie in Eurolega, a 30 anni.

Dopo un ritorno soltanto sfiorato nella stagione 2017-18, con la finale di Bundesliga persa nella decisiva gara 5, l’Eurolega ritrova Berlino e l’Alba dopo cinque anni. Una squadra protagonista di una crescita costante nelle ultime stagioni, culminata con una bella finale in Eurocup forzando gara 3 contro il quasi imbattibile Valencia, sintomo dell’ottimo lavoro svolto nella capitale tedesca da una leggenda delle panchine come Aito Garcia Reneses, che a 72 anni ritorna l’Eurolega dopo otto anni d’assenza.

Per il madrileno Berlino è stata la prima esperienza da allenatore all’estero, e la squadra della scorsa stagione -confermata per larghi tratti- può sicuramente continuare a crescere sotto la sua sapiente guida, con la consapevolezza che un raggiungimento dei playoff (comunque molto difficile, specie in una Eurolega da 34 giornate) potrebbe confermare il posto dei tedeschi anche nella prossima stagione (a patto che tale traguardo non sia raggiunto anche dal Valencia), senza dovere quindi sperare in una delle nuove wildcard.

Si riparte quindi dalle conferme (a medio-lungo termine, visto che parliamo rispettivamente di due biennali e di un quadriennale) dei tre principali protagonisti della scorsa stagione: l’enfant-du-pays Niels Giffey, l’ex Caserta Peyton Siva e l’MVP dell’ultima Eurocup Luke Sikma. Ad altri protagonisti della scorsa stagione (su tutti Giedraitis, Nnoko e Hermannsson) si affiancano i tre volti nuovi. Il rookie da Baylor Makai Mason, protagonista di alcuni tornei NCAA; l’ex NBA Tyler Cavanaugh (che potrebbe comporre una coppia molto interessante con Sikma) e il tiratore svedese Marcus Eriksson, probabilmente il migliore di Gran Canaria nella scorsa stagione e giocatore che potrebbe rendere l’Alba una squadra molto pericolosa dalla lunga distanza. Dovrebbe avere spazio anche il giovane classe 2000 Jonas Mattisseck, riformato in estate dopo la partenza verso la NCAA dell’altro talentino berlinese, Franz Wagner.

Le puntate precedenti:
1. Zenit San Pietroburgo
2. ASVEL Villeurbanne