Serata tranquilla: vincono largamente Fener, Pana, Baskonia, Barca e Real

Turno di Eurolega concluso senza drammi: tutte le gare concluse con almeno +10 nel tabellino, senza troppi ribaltamenti nel finale
22.11.2019 22:55 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Serata tranquilla: vincono largamente Fener, Pana, Baskonia, Barca e Real

LDLC ASVEL Villeurbanne - Fenerbahce Istanbul 72-88
Battono un colpo i gialloneri, che tornano a vincere dopo le ultime due disfatte. La squadra di Obradovic domina dall'inizio alla fine, scrollandosi in modo graduale di dosso i padroni di casa, con il colpo decisivo inferto nel secondo quarto, quando il 16-5 di parziale fa piombare i francesi dal -3 al -14, passivo reso più pesante con una ulteriore accellerata nel quarto quarto, quando arriva il +22. Per il Fener ci sono i 21 di Stimac, mentre sono solo 3 i punti per Datome

Bayern Monaco - Panathinaikos Atene 75-87
Altra vittoria esterna da parte di una grande in difficoltà che prova a rilanciarsi. I Greci, in attesa del ritorno di Rick Pitino, ottengono una importante vittoria di squadra in baviera, grazie a 6 uomini in doppia cifra, guidati dai 14 di Deshaun Thomas. I verdi completano la rimonta, passando dal -9 al +19 nel giro di due quarti, blindando la vittoria con un break di 20-0 nella ripresa: sei minuti senza segnare sono una enormità per il Bayern, che non si riprende più. Scampoli di partita per Flaccadori e Grant. 

Kirolbet Baskonia - Zenit San Pietroburgo 70-60
I 20 del solito Shengelia bastano a piegare i russi nella gara più "equilibrata" della serata. L'accellerata dei baschi arriva nella seconda metà di terzo quarto, dopo un primo tempo equilibrato: i padroni di casa piazzano un 17-2 che rende accademici i minuti finali. Solo due punti per Achille Polonara

Real Madrid - CSKA Mosca 97-81
Monologo blancos nel big match di serata, in una gara che dura soltanto due quarti. Nella ripresa il Real apre le danze con un 14-3 che non trova nessuna risposta da parte dei moscoviti, con la replica nel quarto quarto, con un altro break utile ad allargare il passivo. Madrid, che così scavalca proprio i russi ed aggancia Milano al terzo posto, trova la spinta argentina nei 18 di Campazzo e nei 17 con 11 rimbalzi di Deck, mentre gli ospiti oltre ai 20 di Voigtmann contano sui 14 di Mike James (letale da lontano, ma con 0/7 da due punti).

FC Barcellona - Maccabi Tel Aviv 96-73
Stesso copione anche in catalogna, con il Barcellona che tiene il passo dell'Efes al primo posto regolando il Maccabi. Anche qui, ripresa a senso unico, con il 53-27 nel secondo tempo ed un 22 a 7 nel quarto quarto che segnano l'impronta della partita. Top scorer ed MVP l'ex Bulls Nikola Mirotic con 25 punti.