Volano CSKA e Barcellona, vittorie anche per Efes e Gran Canaria

Gli altri risultati dei match di Eurolega.
16.11.2018 23:10 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Volano CSKA e Barcellona, vittorie anche per Efes e Gran Canaria

Anadolu Efes Istanbul - Panathinaikos Atene 78-62
Domina sin dalla palla a due l’Efes di Ataman sul Panathinaikos, con i turchi che quindi conquistano il loro quinto successo nelle prime sette giornate agganciando Milano al quarto posto. A rompere definitivamente gli equilibri è un parziale di 8-0 in chiusura di primo tempo, che porta i padroni di casa sul +16: da quel momento il Pana non riuscirà mai a scendere sotto la doppia cifra di vantaggio. Bene Beaubois (19) e Moerman (17), in doppia cifra anche Dunston (14), Micic (11) e Simon (10+8); nei greci troppo pochi gli 11 punti a testa di Thomas e Calathes, addirittura 0 punti in 13’ (0/4 da 2) per Keith Langford.

Zalgiris Kaunas - FC Barcelona Lassa 85-88 (OT)
Al quarto posto, con Milano e Efes, c’é anche il Barcellona che a Kaunas conquista il suo quinto successo consecutivo. La squadra di Pesic deve però sudare sette camicie in una partita condotta per intero, con lo Zalgiris mai in vantaggio: sopra di 11 a 3’ dalla fine, i blaugrana subiscono una rimonta incredibile con White (21+8) che firma il pari a 40” dalla fine e Davies (12) che manca il canestro della vittoria. Nel supplementare sale in cattedra il grande ex, Kevin Pangos, che firma 5 punti consecutivi (dei 10 finali) che spezzano la resistenza lituana. Nel Barça bene anche Kuric (15) e Tomic (14), mentre allo Zalgiris non basta anche un ottimo Wolters (19 punti e 6 assist).

Bayern Monaco - CSKA Mosca 79-93
Prova di autorità in Germania per il CSKA Mosca, che sbanca il parquet del Bayern e mantiene imbattibilità e primo posto in coabitazione con il Real Madrid, che affronterà giorno 29 (dopo la doppietta Zalgiris-Buducnost). I 56 punti segnati nel primo tempo dalla squadra di Itoudis indirizzano sui binari moscoviti il match, con i bavaresi che non riescono mai a scendere sotto il -10. Ben sei giocatori in doppia cifra per il CSKA (Higgins 18, Peters 13, Rodriguez 12 con 8 assist su tutti), mentre il Bayern ha 14 punti a testa dalla coppia Dedovic-Williams (l’ex seconda scelta NBA aggiunge anche 9 rimbalzi e 7 falli subiti). 0 punti con 4 assist in 13’ per Daniel Hackett.

Herbalife Gran Canaria - Maccabi Tel Aviv 84-78
Secondo successo in Eurolega per il Gran Canaria, che con merito conquista lo scalpo di un Maccabi sempre più in crisi: con solo una vittoria nelle prime sette giornate traballa ora la panchina di Spahija. Gli isolani si affermano al termine di una partita condotta per quasi tutti i 40’, anche se quasi mai oltre la doppia cifra di vantaggio (al massimo un +13 a inizio secondo quarto, mantenuto per pochi minuti). La squadra di Maldonado mostra sangue freddo anche quando gli israeliani iniziano il quarto periodo con un parziale di 11-0 che vale il sorpasso, ma reagiscono con un contro-parziale di 7-0 che regala ai padroni di casa un vantaggio dal quale non guardarsi più indietro. Solo tre in doppia cifra per gli spagnoli (Evans 17, Baex 16+10, Hannah 15), mentre il Maccabi ha 15 punti da Roll e 13 con 9 rimbalzi da Tyus.

Nelle altre partite di ieri primo successo per il Buducnost, che nel 99-84 sul Baskonia firma il record assoluto di triple in una singola partita di Eurolega (21/34): particolarmente ispirati Jackson (24 con 6/9) e Clark (20 con 4/6), agli ospiti non bastano i 16 di Shengelia. Sconfitta fatale per coach Martinez, esonerato: al suo posto Perasovic, che quindi debutterà coi baschi in Europa al Forum mercoledì prossimo. È un grande ex come Kostas Sloukas a decidere la sfida tra Olympiacos e Fenerbahce (72-73), il greco chiude a 20 punti firmando gli ultimi sei, decisivi, della squadra di Obradovic (Melli 8+9, Datome 7), mentre a Blatt non bastano i 18 di Kostas Papanikolau. Mantiene l’imbattibilità il Real Madrid, che soffre (79-74) col Khimki privo di Shved: Carroll 15, 16 a testa per Crocker e Gill.