Gallinari protagonista, Melli KO contro Denver, Spurs beffati dai Suns

I risultati degli italiani in NBA: OKC piega Atlanta, i Pelicans sconfitti contro i Nuggets, Phoenix sbanca San Antonio dopo 11 gare
25.01.2020 10:12 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Gallinari protagonista, Melli KO contro Denver, Spurs beffati dai Suns

SAN ANTONIO SPURS-PHOENIX SUNS 99-103
Successo in volata per i Phoenix Suns a San Antonio, che interrompono così una striscia di 11 ko consecutivi incassati all’AT&T Center. Mattatore il solito Devin Booker, che mette a referto 35 punti e 10 assist con 11/20 al tiro, 3/7 dall’arco e un perfetto 10/10 a cronometro fermo. Per lui sono oltre 31 punti di media nelle 12 gare di questo spettacolare mese di gennaio: convocazione all'All Star Game in arrivo? Dall'altra parte sono 30 per DeRozan, anche lui in ottima forma di recente, mentre Marco Belinelli gioca solo per tre minuti non riuscendo ad incidere. 

NEW ORLEANS PELICANS-DENVER NUGGETS  106-113
Cadono ancora i Pelicans, sorridono i Nuggets, che nonostante l'assenza di Gary Harris hanno la meglio grazie ad un Nikola Jokic con 27 punti, 12 rimbalzi e 7 assist, a cui si aggiungono i 15 e 10 rimbalzi a testa di Torrey Craig e Michael Porter Jr.Niente campo per Melli, mentre aumenta il minutaggio di Zion Williamson, che chiude con 15 punti. 6 rimbalzi e una stoppata da highlights a referto, con tanto di pallone scagliato in quarta fila per respingere il tentativo dell’avversario: meglio di lui tra i Pelicans solo JJ Redick con 18 punti, ma NOLA perde troppi palloni e vanifica le sue buone percentuali. 

OKLAHOMA CITY THUNDER-ATLANTA HAWKS 140-111
Quarta vittoria in fila per i sempre più convincenti Oklahoma City Thunder di Danilo Gallinari, protagonista nel successo casalingo contro Atlanta raccolto nonostante le assenze di Steven Adams e Terrance Ferguson. I padroni di casa giocano benissimo in attacco, chiudendo con 140 punti a referto (massimo in stagione) e il 58% complessivo al tiro dal campo. Il numero 8 azzurro chiude con 25 punti a referto in soli 28 minuti di gioco, con 7/10 al tiro, 4/6 dall’arco, 6 rimbalzi e 3 assist.