Il "derby" italiano in NBA lo vincono i Thunder, cadono i Pelicans

Gli Oklahoma City Thunder si sono aggiudicati, ieri sera, il "derby" italiano in NBA tra Danilo Gallinari e Nicolò Melli.
03.11.2019 08:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Il "derby" italiano in NBA lo vincono i Thunder, cadono i Pelicans

Oklahoma City Thunder-New Orleans Pelicans 115-104. Ottima vittoria per i Thunder nella sfida tutta italiana giocata nella serata di ieri, con la squadra di Danilo Gallinari che si è imposta con il punteggio di 115-104. Dopo il primo canestro dei Pelicans, il primo quarto è stato interamente di stampo Thunder con il vantaggio che è arrivato, fino, al +8 sul punteggio di 25-17. I primi 12' si sono conclusi con il punteggio di 35-28 in favore dei padroni di casa che con autorevolezza hanno mantenuto il vantaggio costruito. Nel secondo quarto, poi, la partita ha vissuto di momenti diversi perché c'è stata la rimonta Pelicans che li ha portati in vantaggio, sul +6, mentre nell'ultimo frammento del primo tempo i Thunder sono riusciti a tornare avanti nel punteggio, dopo 24' il tabellone recitava 65-60. Nel terzo quarto, poi, c'è stato un assolo di Oklahoma che si è riportata nettamente in vantaggio, ritoccando il vantaggio di +8 in due occasioni, e dopo 36' i padroni di casa stavano conducendo con il punteggio di 94-86. Nell'ultimo quarto, poi, c'è stata la reazione d'orgoglio dei Pelicans di Nicolò Melli che con 12' molto intensi e con durezza difensiva son riusciti a portarsi sotto fino al -3 prima di finire sotto i colpi finali degli avversari, che con un parziale finale di 21-18 hanno chiuso il match.

Per quanto riguarda il match giocato dagli italiani, il più positivo è stato senza dubbio Danilo Gallinari con i 16 punti messi a referto; il "Gallo" ha tirato con 1/3 da 2 punti (33%) e con un ottimo 4/6 da 3 punti (67%), raccogliendo anche 4 rimbalzi nel corso dei 29' giocati. Per Nicolò Melli, invece, ci son stati soltanto 10' sul parquet, raccogliendo 4 punti con 1/1 da 2 punti e 2/2 ai tiri liberi e 2 rimbalzi. Entrambi gli azzurri sono partiti in quintetto, con Melli che ha approfittato dell'assenza di Derrick Favors.

Oklahoma City Thunder: Gilgeous-Alexander 23, Schroder e Bazley 17, Gallinari 16, Paul 15.
New Orleans Pelicans: Redick 17, Holiday 16, Okafor 15, Hart e Jackson 12, Melli 4.