Cina, che beffa! Serbia, Spagna, Argentina, Russia e Polonia qualificate

I padroni di casa buttano via la sfida con la Polonia e cedono al supplementare, le cinque squadre accedono al secondo turno. Riscatto Venezuela e Tunisia.
02.09.2019 16:51 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Cina, che beffa! Serbia, Spagna, Argentina, Russia e Polonia qualificate

Prima giornata di verdetti al Mondiale cinese, con sei squadre che possono già considerarsi sicure dell’accesso al secondo turno e al torneo Preolimpico: oltre all’Italia, anche Serbia (roboante +59 sulle Filippine, Bjelica rientra con 20 punti e 7/7 dal campo), Spagna, Argentina, Russia e Polonia. Restano in corsa, invece, Venezuela e Tunisia.

GRUPPO A

Cina - Polonia 76-79 (OT)
Beffa atroce per la Cina, che spreca nel finale di periodo regolamentare la rimonta sulla Polonia (dopo aver a sua volta condotto anche di 12 nel secondo quarto) trascinata da Slaughter (22) e Pontika (25) e cede al supplementare ai polacchi: per qualificarsi alla seconda fase adesso imperativo mercoledì battere il Venezuela.

Venezuela - Costa d’Avorio 87-71
La vinotinto, infatti, torna in corsa col successo su una Costa d’Avorio mai realmente in partita: la nazionale di Povia dovrà verosimilmente rinviare alla seconda fase l’obiettivo vittoria. Per i sudamericani, che rientrano in corsa qualificazione, decisivo Guillent con 31 punti e 7 assist.

GRUPPO B

Nigeria - Argentina 81-94
Finisce sull’Argentina il sogno Mondiale della Nigeria, che adesso non dipende più da se stessa nella corsa all’unico pass africano diretto per Tokyo 2020. Dopo un primo tempo alla pari, nella ripresa l’albiceleste prende il largo sulla scia di Luis Scola, che mette a referto 23 punti e 10 rimbalzi diventando il secondo marcatore ogni epoca nella storia del Mondiali.

Corea del Sud - Russia 73-87
Biglietto per il secondo turno anche per la Russia, che doma nella ripresa una volitiva Corea (sempre Ratliffe leader con 19 punti) con una prova del collettivo (Fridzon e Vorontsevich 13) garantendosi che il duello con l’Argentina di mercoledì sarà per il primo posto nel girone e per ipotecare i quarti di finale.

GRUPPO C

Tunisia - Iran 79-67
Pronto riscatto per la Tunisia, che trascinata da Mejri (22 e 15 rimbalzi) e dal milanese Roll (16) ferma la corsa dell’Iran di Haddadi, che flirta con la tripla doppia (13, 11 rimbalzi e 8 assist). I tunisini controllano tutti i tentativi di rimonta iraniani, toccando anche il +17 al 27’.

Portorico - Spagna 63-73
Altra vittoria non pienamente convincente per la Spagna di Sergio Scariolo, che a lungo nel primo tempo subisce Portorico e come contro la Tunisia svolta nel terzo quarto, volando a +14 dal +2 e controllando fino alla fine. Iberici trascinati da Gasol (19) e Rubio (17 e 8 rimbalzi).