La Serbia ferma la Grecia, si salva la Finlandia. Ok Russia e Germania

La corsa per la Cina si avvicina alla fine,
03.12.2018 22:30 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 213 volte
La Serbia ferma la Grecia, si salva la Finlandia. Ok Russia e Germania

Girone I
Soffre ma vince la Spagna di Sergio Scariolo, che a Tenerife piega l’Ucraina (72-68, Fernandez 17) staccando il biglietto per il Mondiale con due giornate d’anticipo e infliggendo una botta agli ucraini costretti all’impresa nella finestra di febbraio. Si qualifica al mondiale, nonostante la sconfitta in Montenegro (71-66, Ivanovic 21, Dubljevic 17+12), anche la Turchia, visto il vantaggio nello scontro diretto contro Montenegro e Lettonia e l’impossibilità di un 2/2 di entrambe, visto lo scontro diretto in programma a febbraio per l’ultima giornata. Soffrono in Slovenia (82-77) i lettoni, finiti anche a -14, prima dell’esplosione in attacco del veterano Blums (31 alla fine, con 7/11 da 3) che regala un successo cruciale sulla corsa al Mondiale: adesso a Bertans (18 in 34’) e compagni servono due vittorie nelle ultime due giornate, per non fare calcoli di classifiche avulse.
Classifica: Spagna* 8-2, Turchia* 7-3, Montenegro 6-4, Lettonia 6-4, Ucraina 5-5, Slovenia 2-8
Prossimo turno (22 febbraio): Turchia-Slovenia, Lettonia-Spagna, Ucraina-Montenegro

Girone J
Oltre alla sconfitta degli azzurri in Polonia, vittoria importante per la Lituania che blinda il primo posto (basterà una vittoria a febbraio) travolgendo la Croazia (79-62, Seibutis 15, Echodas 12+10), mai in partita ad eccezione di una timida reazione nel secondo quarto. Per i croati la situazione si complica: dovranno necessariamente fare filotto a febbraio, ribaltando anche la differenza canestri (-5) sulla Polonia, e sperare in una doppia sconfitta di polacchi e magiari. L’Ungheria, infatti, si è salvata al supplementare contro l’Olanda (91-86, Vojvoda 22), che viene quindi eliminata dalla corsa al Mondiale.
Classifica: Lituania* 9-1, ITALIA 7-3, Polonia 6-4, Ungheria 5-5, Croazia 4-6, Olanda 3-7
Prossimo turno (22 febbraio): ITALIA-Ungheria, Olanda-Lituania, Croazia-Polonia

Girone K
Balzo importante della Russia, che con la vittoria netta contro la Repubblica Ceca (81-61, mattatore Khvostov con 17 punti), si porta più vicina al mondiale, tenendo a distanza la Finlandia (vincitrice in Bosnia 77-81) ed allungando sulla Bulgaria (sconfitta dalla Francia 77-53). Tutto da decidere nelle ultime giornate, con i Russi che dovranno affrontare sia gli Scandinavi che i Balcanici. 
Classifica: Francia* 9-1, Repubblica Ceca* 7-3, Russia 6-4, Finlandia 5-5, Bulgaria 4-6, Bosnia 2-8
Prossimo turno (21 febbraio): Repubblica Ceca-Bosnia, Finlandia-Francia, Bulgaria-Russia

Girone L
Vittoria di capitale importanza per la Georgia (71-69), che grazie al successo nello scontro diretto contro Israele, scavalca i biancoblù nel girone: i Caucasici hanno la meglio soltanto dopo un supplementare, con il canestro decisivo firmato da Giorgi Shermadini allo scadere dell'extra time. Tuttavia, la gioia dura poche ore, con la Serbia che grazie al largo successo contro la Grecia (84-61, con gli Ellenici che perdono l'imbattibilità in queste qualificazioni), si riporta nuovamente al terzo posto del girone, ultimo valido per volare in Cina. A parte Germania e Grecia, già sicure del Mondiale, tutto da decidere quindi, con tre squadre in due punti.
Classifica: Grecia* 9-1, Germania* 9-1, Serbia 6-4, Georgia 5-5, Israele 4-6, Estonia 2-8.  
Prossimo turno (21 febbraio): Grecia-Georgia, Israele-Germania, Estonia-Serbia