Mondiali 2014: Lituania travolta, Stati Uniti in finale

Gli americani spezzano la partita in avvio di ripresa, ora affronteranno Francia o Serbia
 di Redazione Basketissimo  articolo letto 350 volte
Mike Krzyzewski
© foto di Acero/Ag. Liverani
Mike Krzyzewski

Tutto come pronostico. Gli Stati Uniti sono la prima finalista dei Mondiali 2014: un tempo quasi equilibrato, poi la formazione di Coach K piazza un 10-0 per aprire il terzo periodo e spacca in due la partita, superando alla fine per 96-68 la Lituania. I baltici non hanno mai trovato il tiro dall’arco ed hanno perso un numero pesantissimo di palloni, mentre dall’altra parte la coppia Curry-Thompson martellava il canestro, per poi fare tanto contropiede e spettacolo nella ripresa.

Solamente il primo quarto è davvero equilibrato, finché la squadra europea riesce a tenere il ritmo basso del confronto e tiene il confronto sotto i tabelloni. Il primo break americano è firmato da Thompson, già in doppia cifra prima dell’intervallo lungo, ma la Lituania riesce a restare lì, soprattutto grazie a Kuzminskas ed anche ad un tecnico a Cousins nel finale di tempo, per una reazione dopo un duro contatto con un avversario a rimbalzo. 

Avanti di 8 alla pausa, Team USA spezza il confronto nei primi due minuti della ripresa: prima Curry e poi Harden colpiscono dall’arco, confezionando il 10-0, con cui il distacco sale sul 53-35 e manda in anticipo i titoli di coda. Gli americani proseguono ad aumentare il vantaggio, andando con facilità e continuità in contropiede, regalando anche grande spettacolo con le schiacciate del ‘Barba’ e Faried ed i canestri di Irving. Domenica si giocheranno l’oro, da favoriti, contro Francia o Serbia.