Mondiali 2014: Stati Uniti-Serbia, è caccia all'oro iridato

E' l'ora della finale: il titolo mondiale si assegnerà alle ore 21 a Madrid
 di Redazione Basketissimo  articolo letto 458 volte
Raduljca
© foto di Steeve Constanty/Liverani
Raduljca

La notte più attesa è arrivata: questa sera (ore 21, diretta Sportitalia) si assegna il titolo mondiale 2014. Stati Uniti e Serbia scenderanno sul parquet di Madrid nella finalissima, per contendersi la medaglia d'oro ed un posto nella storia. Gli americani partono con gli ovvi favori del pronostico, dopo aver travolto tutte le squadre incontrate sulla strada, i serbi proveranno a compiere una grandissima impresa, con la tranquillità di aver già centrato un risultato straordinario.

La carta non pare lasciare grandi speranze agli uomini di Djordjevic, ma attenzione ad una squadra entrata in fiducia e cresciuta partita dopo partita, fino a raggiungere un traguardo assolutamente inatteso alla vigilia. Teodosic sta giocando al meglio delle sue possibilità e, soprattutto, con una continuità spesso sconosciuta nella sua carriera, Bogdanovic ha un talento di categoria superiore e la coppia Krstic-Raduljca sta dando solidità sotto i tabelloni.

Il compito principale dei serbi sarà quello di provare ad impedire i punti in contropiede alla squadra di Coach K, altrimenti sarà finita ancora prima di cominciare. Poi, ovviamente, per centrare il miracolo, servirà una giornata storta dei vari Curry, Thompson ed Irving da fuori, visto il probabile (e classico) dominio nel reparto lunghi, dove Davis e Faried (di gran lunga i migliori in questo Mondiale) hanno un altetismo difficilmente contenibile. 

La speranza è quella di poter vivere una finale appassionante e con almeno un po' di equilibrio, come ci si aspettava dall'inizio della rassegna iridata, con l'idea di vedere la Spagna padrona di casa affrontare gli assi NBA. I serbi non hanno la profondità e l'esperienza degli spagnoli, ma sembrano una squadra in missione. Dopo averne completate tante, vedremo se potranno compiere anche quella sulla carta impossibile. Di sicuro, ci proveranno.

LA FINALE DEI MONDIALI 2014 IN DIRETTA SUL PROFILO TWITTER DI BASKETISSIMO