NBA playoffs: LeBron e i Cavs gelano anche i Celtics, è 1-0

Non sembra esserci forza competente contro James e compagni.
 di Simone Mazzola Twitter:   articolo letto 201 volte
NBA playoffs: LeBron e i Cavs gelano anche i Celtics, è 1-0

Dopo i festeggiamenti per la prima scelta assoluta conquistata, un presente roseo e, se vogliamo un futuro anche più fulgido i Celtics si sono immersi nella finale di conference, come farebbe un infreddolito in una vasca di acqua bollente e l'ustione è stata pesante.

Boston Celtics-Cleveland Cavaliers 104-117 (serie 0-1)
I Cavaliers devono ancora incontrare sconfitta e nonostante Steve Pagliuca, co-owner dei Celtics, avesse detto che se i suoi avessero battuto anche i Cavs in ara 1 sarebbe andato a giocarsi tutto a Las Vegas, LeBron e compagni non si sono scomposti e hanno salvaguardato il patrimonio del loro avversario.
Come spesso è stato in questi playoffs, il match si è avvicinato più a una mattanza che a una finale di conference, con i Celtics che tirano 3-16 da tre punti nel primo tempo, non riescono mai a trovare la via del canestro, mentre dall'altra parte la questione è ben diversa con LeBron che dispone a piacimento dei suoi marcatori entrando in area con la moto.
Boston non è mai in vantaggio nella partita e alla pausa lunga è addirittura sotto per 61-39 solo grazie a una tripla nel finale.
Nel terzo quarto per seppellire le poche speranze rimaste vive al Garden c'è Kevin Love che chiuderà con 32 punti, 12 rimbalzi e sei triple a bersaglio spegnendo ogni velleità.
Tutti i flebili tentativi di rimonta biancoverdi sono semplici intermezzi tra il quarto periodo e la sirena, con James che festeggia l'undicesima vittoria nei playoffs, l'imbattibilità e il percorso parallelo con i Golden State Warriors.