Centri in cerca di casa in NBA; Anderson saluta San Antonio

Due 5 veterani cambiano squadra, mentre gli Spurs non pareggiano l’offerta per “Slow-Mo”
09.07.2018 08:34 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 264 volte
Centri in cerca di casa in NBA; Anderson saluta San Antonio

In una lega dove domina la “Small Ball”, alcuni centri continuano ad avere una ottima reputazione nella lega. Dopo i botti di Cousins e Jordan, in attesa che venga definito il destino di Capela, due 5 veterani cambiano ufficialmente casa. Brook Lopez firma un annuale da 3.4 milioni con i Milwaukee Bucks: il fratello gemello di Robin, dopo diversi anni come All Star Borderline ai Nets, ha speso la scorsa stagione ai Lakers, con risultati altalenanti. Alle sue caratteristiche e qualità di centro classico, col passare degli anni Lopez ha iniziato a tirare con profitto da 3: motivi per cui i Bucks ne faranno il loro centro titolare, in attesa di definire il destino di Jabari Parker. 

Un’altra veterano passa dalla California alla Eastern Conference: è Zaza Pachulia, che dopo due anni e due titoli a Golden State, torna ad Est dopo Atlanta. Nel suo futuro ci sono i Detroit Pistons: per lui il minimo salariale da 2.4 milioni. Mo-Town taglierà Eric Moreland per fare spazio al Georgiano, giocatore dal grande (a volte eccessivo, come testimoniano Kawhi Leonard e Russell Westbrook) agonismo. 

Infine, rimanendo ad Est, i San Antonio Spurs non pareggeranno l’offerta di 37 milioni in quattro anni di Memphis per Kyle Anderson. I Grizzlies faranno di “Slow-Mo” la loro Ala Piccola titolare.