Clippers e Sixers pareggiano le serie con prestazioni storiche

I risultati dei playoff NBA
16.04.2019 08:17 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Clippers e Sixers pareggiano le serie con prestazioni storiche

Golden State Warriors-Los Angeles Clippers 131-135 (Serie in parità 1-1)
Con 31 punti rimontati in meno di 20 minuti, ed un parziale di 72 a 29 nello stesso lasso di tempo, i Clippers completano una delle più grandi rimonte della storia dei playoff, pareggiano la serie contro Golden State e si prendono il fattore campo. I presagi di una serata nefasta per i campioni si presentano dopo soli 3 minuti, con l'infortunio muscolare di Cousins che fa temere che la stagione per lui sia finita, ma vengono presto cancellati da un primo tempo "da Warriors", che conducono all'intervallo di 23 punti. In apertura di terzo quarto, i giocatori di Steve Kerr segnano 9 canestri consecutivi, portando il vantaggio sul 94-63, ma da lì in poi accade l'imponderabile: il terzo quarto vede Lou Williams guidare la rimonta, con 17 punti su 36 totali, mentre la frazione finale vede Harrell protagonista con 15 punti su 25 totali. Il collante sono le giocate di Gallinari (24 per lui) e Shamet, che firma la tripla del definitivo sorpasso a 16 secondi dalla fine nonostante fossero arrivate più volte le schiacciate di Durant e le triple di Curry per ricacciare indietro Doc Rivers e soci. 

Philadelphia 76ers-Brooklyn Nets 145-123 (Serie in parità 1-1)
I Sixers pareggiano la serie e danno un saggio del loro talento con un terzo quarto altrettanto storico, con 51 punti in soli 12 minuti per decidere la gara, dopo il +1 con cui si era chiuso l'intervallo, una frazione da 18/25 complessivo dal campo, 4/6 da tre punti e 11/11 ai liberi, tenendo allo stesso tempo i Nets a soli 23 punti segnati con 8/21 al tiro e 6 errori dalla lunga distanza. Embiid firma 13 punti su 23 totali nella frazione, aperta con un 14-0 di parziale, Butler si prende una gara "di risposo" con solo 7 punti 4 rimbalzi e 7 assist, mentre SimmonsHarris e Redick rispondono alle critiche piovute dopo le pessime prestazioni del primo capitolo della serie. Per l'australiano arriva una tripla doppia da 18 punti (16 nel primo tempo, a gara ancora combattuta), 10 rimbalzi e 12 assist, mentre l'ex Clippers con 19 punti è il secondo miglior realizzatore dei suoi. I Nets, che pagano il forfait di Dudley poco prima della palla a due, trovano 16 punti da D'Angelo Russell, unico titolare in doppia cifra.