Dove andrà Lebron James? Lo scenario Sixers

Analizziamo le probabili mete del numero 23: è il turno di Philadelphia
15.06.2018 08:45 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 329 volte
Dove andrà Lebron James? Lo scenario Sixers

La free Agency si avvicina, e come nel 2010 e nel 2014, Lebron James potrebbe essere sul mercato. Probabilmente tutte le 30 squadre NBA, dalla A di Atlanta alla W di Washington hanno un piano per accaparrarsi i talenti del numero 23, ma quali di queste hanno realmente una chance?

PHILADELPHIA 76ERS
Il processo iniziato da Sam Hinkie, dopo anni di sconfitte, è giunto a maturazione. Joel Embiid è un All-Star, Ben Simmons quasi, ed intorno a loro vari giocatori di ruolo e di livello per un quadro che regala ottime prospettive per il futuro. Lebron sarebbe la ciliegina naturale su una solida torta, anche se un filino acerba (Non quanto i Lakers tuttavia). Il miglior giocatore della lega insieme a due futuri candidati ad esserlo: cosa c'è di più intrigante? 

PERCHE' SI:
Il fit tecnico sarebbe perfetto: Lebron non ha mai avuto un lungo così versatile ed al contempo fisicamente dominante come Embiid, e neanche una mente sopraffina capace di distribuire gioco come Simmons, e con meno responsabilità non dovrebbe essere costretto a sforzi titanici come l'ultima stagione ai Cavaliers, potendosi così allungare la carriera (Lebron non ha mai fatto mistero di voler giocare in futuro con o contro suo figlio in NBA: dovrebbe arrivare vicino ai 40 per farlo). Al tempo stesso ai Sixers è drasticamente mancato in questi playoff un profilo come quello di James, ossia di una stella esperta capace di fare la differenza quando il livello si alza. Gli sforzi economici per inseguire Lebron non sono neanche così gravosi da compiere, con poche rinunce da dover fare per raggiungere lo spazio salariale richiesto per firmare il numero 23. 

PERCHE' NO:
Tuttavia, queste rinunce rischierebbero di snaturare i Sixers: veterani chiave come Redick, Johnson, Ilyasova e Belinelli difficilmente troverebbero posto, sicuramente non alle cifre percepite finora (specie i primi due). Una sign and trade con i Cavs sarebbe possibile, ma il rischio di pagare con un elemento come Saric o con asset pesanti (scelte al draft come la 10 di quest'anno) è alto, e non è scontato che una squadra abituata a ragionare sul lungo periodo faccia un simile sacrificio. Inoltre, i Sixers non sono acerbi come i Lakers, ma Simmons ed Embiid rimangono due rookie o quasi, e l'inesperienza potrebbe farsi sentire. 

PRONOSTICO: 
Sicuramente lo scenario più intrigante possibile, i Sixers se la giocano con i Lakers per il terzo posto di questo "TotoLebron", con una maggiore competitività rispetto ai californiani ma minore spazio salariale (ed anche un minore appeal per la famiglia di Lebron).