Golden State passa a Milwaukee, ko Raptors e Nuggets, ride Beli

Una notte ricchissima in NBA, dove non sono mancate le sorprese
08.12.2018 09:39 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 148 volte
Golden State passa a Milwaukee, ko Raptors e Nuggets, ride Beli

Come di consuetudine, è un venerdì notte ricchissimo di partite in NBA:

Milwaukee Bucks-Golden State Warriors 95-105
I campioni NBA sono tornati. La crisi di novembre è stata superata e la squadra di Kerr ha ora ripreso la sua classica e sicura marcia, nonostante le assenze di Green e Cousins: Golden State passa con autorità sul campo dei Milwaukee Bucks, con i 20 punti di Curry e Thompson ed i 15 di Iguodala, tenendo sotto i 100 punti il miglior attacco NBA e lasciandolo al 39% dal campo (con solo 7/39 dall’arco). Non bastano i 22 punti di Antetokoumpo.

Brooklyn Nets-Toronto Raptors 106-105 dts
Sorpresa al Barclay Center: dopo aver festeggiato la vittoria della Juve sugli schermi nella ‘Juventus Night’, i Brooklyn Nets completano la serata perfetta, con il successo sulla capolista della Eastern Conference al supplementare. Il protagonista di serata è D’Angelo Russell, con i suoi 29 punti di cui 6 nell’overtime, chiudendo una striscia di otto sconfitte consecutive da parte dei Nets. I canadesi falliscono la tripla della vittoria con Leonard, comunque autore di 32 punti, e VanVleet.

Charlotte Hornets-Denver Nuggets 113-107
Cade anche la capolista ad Ovest, raggiunta in vetta da Golden State. I Nuggets vengono sorpresi sul campo degli Charlotte Hornets ed interrompono la serie di sette vittorie consecutive. C’è una serata ‘old style’ per Tony Parker (19 punti) tra i padroni di casa, con anche 21 punti di Walker e 16 di Monk, mentre la formazione del Colorado paga una giornata difficile al tiro (38% dal campo e 22% da 3), con uno Jokic da 16 punti, ma con 6/24 al tiro. E c'è un infortunio per Paul Millsap, frattura di un dito del piede.

San Antonio Spurs-Los Angeles Lakers 133-120
Con un clamoroso ultimo quarto da 44-21, i texani si prendono un’immediata rivincita sui Los Angeles Lakers, da cui erano stati sconfitti qualche giorno fa. Gli ospiti sono avanti anche di 15 punti e sembrano in controllo del match, prima di subire la rimonta degli Spurs, guidata dai 36 punti di DeRozan e da altri sette uomini in doppia cifra, tra cui un Marco Belinelli a quota 11. I 35 punti e 11 assist di LeBron James non sono sufficienti per i gialloviola, al quinto stop esterno.

Le altre partite della notte:
Detroit Pistons-Philadelphia 76ers 111-117
Orlando Magic-Indiana Pacers 90-112
Cleveland Cavaliers-Sacramento Kings 110-129
New Orleans Pelicans-Memphis Grizzlies 103-107
Chicago Bulls-Oklahoma City Thunder 114-112 (canestro decisivo di Markkanen)
Phoenix Suns-Miami Heat 98-11