How to Jimmer, part II: Fredette torna nella NBA

L'ex sensazione collegiale torna in NBA dopo una fortunata esperienza in terra cinese
21.03.2019 19:00 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
How to Jimmer, part II: Fredette torna nella NBA

Era un fenomeno al college, tirando da ogni dove anni prima che Steph Curry lo rendesse vincente. Purtroppo, la carriera NBA di Jimmer Fredette, dopo aver creato il culto "teach me how to Jimmer" non è stata altrettanto proficua: 235 presenze NBA col 41% dal campo e 6 punti di media tra Sacramento, New Orleans, New York, e Chicago. 

Nel 2016, la scelta di attraversare il Pacifico, e rilanciarsi in Cina ai Shanghai Sharks, con risultati decisamente migliori, con addirittura 36 punti di media. Da qui, la scelta dei Phoenix Suns di chiamarlo con un contratto annuale con opzione sul secondo anno, secondo Shams Charania: nella NBA c'è sempre bisogno di tiratori, ed a Phoenix non c'è certo fretta o impellenza di vincere. Per Fredette, che in autunno aveva espresso il suo desiderio di tornare nella lega, dove ha lasciato qualcosa di incompiuto, una seconda chance: saprà sfruttarla?