I Lakers sono fatti per combattere gli Warriors, parola di Rob Pelinka

Le dichiarazioni del GM dei Lakers
12.07.2018 08:14 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 343 volte
I Lakers sono fatti per combattere gli Warriors, parola di Rob Pelinka

Il General Manager dei Los Angeles Lakers, Rob Pelinka, ha commentato il processo creativo che ha portato alla creazione del roster attuale. “Provare a battere Golden State giocando come loro è follia”, ha dichiarato l’ex agente, “ed abbiamo pensato differentemente. Abbiamo preso giocatori capaci sia in attacco che in difesa, capaci di crearsi i loro tiri, e con esperienza nei playoff”. 

Parole che descrivono in pieno Rajon Rondo, Lance Stephenson, e Javale McGee. “Sono versatili, e creano una squadra differente da quelle passate di LeBron. Non abbiamo pensato soltanto a tiratori, ma giocatori più completi: se vuoi vincere un titolo, il punto di partenza è battere i campioni in carica. I Lakers sono stati disegnati con questo obiettivo in mente.

Pelinka ha anche speso parole al miele per Lance Stephenson, passato dall’essere avversario giurato del Prescelto a suo compagno: “In ogni squadra che compete per il titolo ci sono giocatori come lui, gente alla Artest, alla Rodman, che danno maggiore agonismo e competitività. Questo, insieme alla Leadership di LeBron, può solo migliorarci.”

Infine, tutto rimane aperto per i posti in quintetto intorno a LeBron: “Sarà un training Camp interessante. Nessuno è sicuro del posto di titolare: possiamo giocare con quintetti alti, con Ingram da guardia, oppure cambiare la posizione di Lebron grazie alla sua versatilità. Le opzioni sono numerose.”

Pelinka ha rispedito al mittente le critiche sulla mancanza di tiratori, assicurando come la presenza di creatori di gioco come Rondo, James e Ball possa soltanto beneficiare le percentuali dei tiratori. A Los Angeles hanno le idee chiare per affrontare i vicini californiani per il titolo: basteranno?