I Lakers tornano a vincere, poker Jazz, Denver KO, Gallo ancora sconfitto

I risultati della notte NBA: vittorie per i gialloviola, Utah, ed Hawks
13.11.2019 09:02 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
I Lakers tornano a vincere, poker Jazz, Denver KO, Gallo ancora sconfitto

PHOENIX SUNS-LOS ANGELES LAKERS 115-123
Tornano subito a vincere i Lakers, dopo lo stop patito contro i Raptors, e lo fanno in trasferta contro un avversario ostico ed in forma come Phoenix. Contro i Suns, Lebron James sfiora la sua quinta tripla doppia nelle ultime sei partite (19 punti, 11 assist, 7 rimbalzi), ed Anthony Davis è ancora il miglior marcatore dei suoi con 24 punti, ma la chiave di volta è nuovamente Kyle Kuzma: 23 punti in 25 minuti in uscita dalla panca per il numero 0, tra cui le triple decisive per chiudere la gara nel finale. Escono a testa alta i Suns, rivelazione di inizio stagione, vicini al colpo con i 21 di Booker. 

DENVER NUGGETS-ATLANTA HAWKS 121-125
Vittoria in trasferta anche per Atlanta, che fa il colpo grosso in montagna a Denver. Decisivo uno scatenato Trae Young, che firma 15 dei suoi 42 punti nel solo quarto quarto, conditi con 11 assist ed uno strepitoso 8/13 dalla lunga distanza, prendendosi la squadra sulle spalle . Il numero 11 ha così la meglio su Nikola Jokic, che guida un quintetto in doppia cifra con 20 punti e 9 rimbalzi, e Jamal Murray, autore di 18 punti ma a secco dalla lunga distanza. I Nuggets vedono così interrotta a quattro la loro striscia di vittorie consecutive. 

INDIANA PACERS-OKLAHOMA CITY THUNDER 111-85 
Quattro vittorie consecutive raggiunte invece dai Pacers, contro i Thunder ancora incapaci di vincere in trasferta. Gara senza storia quella della Bankers Life Fieldhouse, con il passivo che decolla completamente nel terzo quarto, con OKC ferma al palo per via del suo 35% dal campo, contro il 48% dei padroni di casa. 14 punti in 24 minuti per Danilo Gallinari, con tre bersagli dal campo e tre errori senza canestro dalla lunga distanza, ma il suo -17 di plus minus racconta le difficoltà della gara. Continua la rinascita in casa Pacers di TJ Warren, 23 punti, 10/14 al tiro e +31 di plus/minus in 31 minuti sul parquet.

UTAH JAZZ-BROOKLYN NETS 119-114
Poker di vittorie in fila anche per i mormoni, che nel finale a Salt Lake City piegano i Nets, ancora alle prese con un avvio complicato di stagione. Il finale dà ragione ai padroni di casa, decisivi Gobert ed i tiri liberi. MVP della gara Donovan Mitchell, che vince lo scontro a distanza con Kyrie Irving (30 punti il primo, 27 il secondo), con l'ex Boston che manca la tripla del possibile sorpasso a pochi secondi dalla fine, in una serata contrassegnata dal suo 10/30 al tiro: cifre non sufficienti per espugnare un campo finora inviolato. 

Le altre partite: 
MIAMI HEAT-DETROIT PISTONS 117-108
CHICAGO BULLS-NEW YORK KNICKS 120-102
PHILADELPHIA 76-CLEVELAND CAVALIERS 98-97
PORTLAND TRAIL BLAZERS-SACRAMENTO KINGS 99-107