La NBA piange Tex Winter, pioniere rivoluzionario del gioco

A 96 è scomparso uno dei personaggi più influenti della storia della pallacanestro
11.10.2018 16:11 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 148 volte
La NBA piange Tex Winter, pioniere rivoluzionario del gioco

Lutto nel mondo della pallacanestro: all'età di 96 anni si è spento Tex Winter, ex allenatore e vice allenatore plurititolato in NBA.

Un recordman da giovane, essendo diventato a soli 30 anni il più giovane allenatore in NCAA a Kansas State University, la sua notorietà ed il suo impatto sul mondo della pallacanestro sono legati alla sua teorizzazione ed applicazione della "Triple post offense", meglio nota come "attacco triangolo": pubblicata inizialmente nel 1962, fu portata da Winter ai Chicago Bulls, dei quali divenne vice allenatore nel 1985 sotto Phil Jackson, e fu la pietra angolare tattica dei trionfi di Jordan e Pippen negli anni 90, tutti con Winter come vice-allenatore. Winter fu vice di Coach Zen anche nel Three-peat dei Lakers di inizio anni 2000, e consigliere dei Lakers del back to back del 2009-10. Dopo il ritiro, è stato introdotto nella Hall of Fame nel 2011. 

Moltissimi i commiati ed i ricordi dal mondo della pallacanestro, a partire dai suoi ex giocatori: Michael Jordan ha posto l'enfasi su come coach Winter sia stato "un pioniere, una parte fondamentale dei successi dei Bulls, ed un grande insegnate"Steve Kerr ha sottolineato come "debba moltissimo a Tex, gran parte dello stile di gioco di Golden State lo devo ai suoi insegnamenti, il più grande conoscitore di tattica e fondamentali che abbia mai visto, è stata una persona unica che ha toccato molte vite ed è stata speciale per tutti coloro che hanno giocato per lui"; Infine, molto sentito anche il ricordo di Kobe Bryant: "Il mio mentore. Durante la mia prima stagione abbiamo riguardato insieme ogni minuto di gioco. Mi ha insegnato come studiare ogni dettaglio".