Lakers, crisi nera; Boston sempre ok con Phila; si rialzano gli Spurs

I risultati della notte NBA
13.02.2019 09:25 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Lakers, crisi nera; Boston sempre ok con Phila; si rialzano gli Spurs

Philadelphia 76ers-Boston Celtics 109-112
Per quanto siano in forma i Sixers ed interlocutori i Celtics, nello scontro diretto non c'è (quasi) mai storia. 10 vittorie nelle ultime 12 per i biancoverdi, che anche senza Irving escono vincenti dal Wells Fargo Center. Miglior realizzatore, con 26 punti, Hayward dalla panca, che la chiude anche con la tripla decisiva; a seguire i 23 punti di Al Horford e i 20 con dieci rimbalzi di Jayson Tatum. Phila spreca nel finale, con gli errori ai liberi di Jimmy Butler (22 punti per lui), e la inefficace doppia doppia di Joel Embiid (23 punti, 14 rimbalzi), che non si fa mancare la polemica arbitrale nel post gara. 

Atlanta Hawks-Los Angeles Lakers 117-113
Continua lo psicodramma dei Lakers, giunti alla quarta sconfitta nelle ultime cinque gare (ossia dal rientro di Lebron James). I gialloviola non riescono ad espugnare neanche Atlanta, in piena corsa al tanking, e cadono sotto i colpi di Trae Young (22 con 14 assist). La crisi è nerissima, con quasi tre ormai le gare di distanza dall'ottavo posto dei Kings, ultimo per i playoff: la possibilità che il numero 23, per la prima volta in più di 13 anni, sia in vacanza in anticipo (nonostante continui ad essere trascinatore, con l'ennesima tripla doppia) è sempre più concreta, e rischia di essere catastrofica per dei Lakers già decisamente nel caos. Dalle accuse di tampering, le trattative, le parole di Magic fuori dal campo alla pochezza tecnica dentro lo stesso, il passo è breve. 

Memphis Grizzlies-San Antonio Spurs 107-108
Tornano a vincere gli Spurs dopo 4 sconfitte consecutive, nonostante le buone prove dei neo Grizzlies Avery Bradley Jonas Valanciunas. Gli ex Clippers e Raptors rischiano di chiudere la gara, ma i 22 punti di Aldridge (di cui 7 consecutivi nel finale) arridono ai neroargento, grazie anche agli 11 di Marco Belinelli, che con 11 punti contribuisce al 13 su 21 dalla lunga distanza dei texani. 

Le altre partite:
Golden State Warriors-Utah Jazz 115-108
New Orleans Pelicans-Orlando Magic 88-118