Lakers ko senza LeBron con Golden State, ok Denver e Milwaukee

I risultati della notte NBA
03.02.2019 09:00 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Lakers ko senza LeBron con Golden State, ok Denver e Milwaukee

Golden State Warriors-Los Angeles Lakers 115-101
Troppi i 40 minuti al rientro, tant'è che James dopo il derby con i Clippers si è sentito decisamente "gonfio" e per cautela i gialloviola hanno deciso di farlo riposare. Anche senza il loro leader, L.A. vende cara la pelle per tre quarti contro i campioni, prima di naufragare nel quarto, sotto i colpi di Curry: il numero 30 dopo l'iniziale 0/8 dalla distanza colpisce con tre canestri consecutivi in meno di un minuto, aprendo il parziale decisivo, insieme ad un Kevin Durant da 21 punti ed 11 assist ed un ritrovato Klay Thompson da 28. Doppia doppia anche per Cousins, che corona i suoi 18 punti e 10 rimbalzi con una delle possibili schiacciate dell'anno. 

Washington Wizards-Milwaukee Bucks 115-131
Il duo Budenholzer-Antetokunmpo, oltre ad aver piegato comodamente i capitolini a domicilio (grazie sopratutto ai 37 punti del greco), sarà protagonista anche all'All Star Game, con l'ex coach di Atlanta che allenerà Team Giannis, grazie al miglior record ad Est (e della lega) al momento. Stagione straordinaria quella dei Bucks, che non hanno mai perso due gare consecutive, e vincendo sul velluto gran parte delle loro partite: oltre al greco ci sono annate da ricordare per Middleton (chiamato anche lui alla partita delle stelle) e Brook Lopez, diventato uno dei migliori tiratori della lega.

Minnesota Timberwolves-Denver Nuggets 106-107
L'allenatore del Team Lebron sarà invece Mike Malone, che grazie alla vittoria sui T'Wolves guadagna il pass per la panchina dell'All Star Game. Sono passati quasi 10 mesi dallo spareggio playoff perso dai Nuggets contro Minnesota lo scorso anno: la situazione è drasticamente cambiata, con Denver che rivaleggia a pieno titolo con Golden State per il primato della Western Conference. MVP come sempre Nikola Jokic, autore della sua 25^ tripla doppia con 13 punti, 16 rimbalzi e 10 assist che ormai distribuisce in ogni modo: anche dalla rimessa da fondocampo, per permettere a Malik Beasley di firmare il +3 a 40 secondi dalla fine. 

Le altre partite
San Antonio Spurs-New Orleans Pelicans 113-108 (17 per Belinelli)
Utah Jazz-Houston Rockets 98-125 (43 per Harden)
Sacramento Kings-Philadelphia 76ers 115-108
Cleveland Cavaliers-Dallas Mavericks 98-111
Detroit Pistons-Los Angeles Clippers 101-111
Orlando Magic-Brooklyn Nets 102-89
Miami Heat-Indiana Pacers 88-95
Charlotte Hornets-Chicago Bulls 125-118
Phoenix Suns-Atlanta Hawks 112-118