LeBron continua a non tornare; i Pelicans non rispondono ai Lakers

Tempi difficili per i gialloviola
31.01.2019 18:45 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 255 volte
LeBron continua a non tornare; i Pelicans non rispondono ai Lakers

Sembrava tutto pronto per il rientro di Lebron James contro i Clippers, in un derby fondamentale per la lotta playoff, con i meno blasonati losangelini con due gare di vantaggio sui gialloviola. Invece, dopo due gametime decision, il numero 23 è stato dichiarato out anche per questa gara, portando a 17 (massimo in carriera) il numero di partite saltate dall'ex Cleveland, con i Lakers che ne hanno vinte soltanto sei senza il loro miglior giocatore.

Lo staff e la dirigenza gialloviola continuano a dire che sta bene, ma senza rilasciare alcun tipo di dichiarazione reale e mantenendosi sempre sul vago: l'unico riferimento temporale, risalente all'epoca dell'infortunio, era di 4-6 settimane, e siamo sempre più proiettati verso la seconda ipotesi, la più nefasta: anche perché non solo James, ma anche Kuzma, Ball, ed Hart sono ai box.

Piove sul bagnato per i Lakers, perché sul fronte Anthony Davis continua il muro dei Pelicans, che neanche rispondono alle chiamate di Rob Pelinka, GM dei californiani. L'opinione di New Orleans è che non c'è nessuna fretta nel chiudere l'affare ora, e che l'offerta dei Lakers per il monociglio rimarrà identica anche a Luglio, quando i Celtics potranno fare la loro offerta. Le chances quindi di vedere l'All Star cambiare casacca questa stagione diminuiscono quindi drasticamente