LeBron, Curry, Leonard, Butler, George, Westbrook: notte di stelle

I risultati della notte NBA, piena di ottime performance individuali.
06.12.2018 08:44 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 204 volte
LeBron, Curry, Leonard, Butler, George, Westbrook: notte di stelle

Brooklyn Nets-Oklahoma City Thunder 112-114
Nella notte in cui Russell Westbrook stacca Jason Kidd per diventare terzo all time in triple doppie, con 21 punti, 15 rimbalzi e 17 assist, ma l'ultimo assist è per l'MVP di questa serata piena di grandi performance: Paul George infatti ne mette 47, di cui 25 nell'ultimo quarto (record personale e di franchigia), parte integrante di un 39-19 parziale utile a rimontare una partita che sembrava compromessa. L'ex Pacers segna la tripla decisiva a 3.1 secondi dalla fine dopo aver mandato al bar il suo marcatore, dopo che la difesa era collassata sul numero 0: per il numero 13 è il primo canestro in carriera realizzato nel crunch time. I Thunder sono 16-3 dopo lo 0-4 iniziale. 

Los Angeles Lakers-San Antonio Spurs 121-113
I gialloviola al terzo tentativo riescono a battere i neroargento, a fatica nonostante la crisi che afflige i texani. Per farlo, serve un LeBron James deluxe, autore di 42 punti, ed è ben supportato dai suoi compagni, con i 22 e 9 rimbalzi di Kyle Kuzma, i 14+9 di Lonzo Ball, ed il contributo occulto di Tyson Chandler (solo 2 punti, ma +27 di Plus Minus e 9 rimbalzi catturati). Per gli Spurs continua la crisi, e Marco Belinelli ne mette 8 a referto nella sua partita con il maggior minutaggio stagionale: San Antonio parte benissimo nel primo quarto, prima di subire la rimonta dei padroni di casa e venire staccata nel terzo quarto. 

Toronto Raptors-Philadelphia 76ers 113-102
Nella serata in cui allo Scotiabank Center si onora il centenario di Nelson Mandela, figura e modello per il GM Masaj Ujiri e giocatori come Serge Ibaka e Joel Embiid, va in scena un grande duello tra Kawhi Leonard e Jimmy Butler. Leonard è andato a un punto dal suo massimo stagionale segnandone 36 con 9 rimbalzi e 5 recuperi, mentre l'ex Bulls e Wolves è autore del suo massimo stagionale da 38 punti e 10 rimbalzi con 15/27 al tiro e 4 triple. Deludono Embiid e Simmons, mentre si registra il massimo stagionale anche per Jonas Valanciunas, autore di 18 dei suoi 26 punti nell'ultimo quarto. 13esima sconfitta consecutiva per i Sixers in Canada, dove la vittoria non arriva da sei anni, mentre da sette non si vede Philadelphia esultare contro Leonard, sempre vittorioso contro la squadra del The Process da quando è entrato nella lega nel 2011. 

Le altre partite:
Cleveland Cavaliers-Golden State Warriors 105-126 (42 punti per Steph Curry) 
Memphis Grizzlies-L.A. Clippers 96-86 (17 per Gallinari)
Orlando Magic-Denver Nuggets 118-124 OT (Primo posto ad Ovest per i Nuggets)
Minnesota Timberwolves-Charlotte Hornets 121-104 (35 per Towns, 6/7 vittorie post Butler)
New Orleans Pelicans-Dallas Mavericks 132-106 
Milwaukee Bucks-Detroit Pistons 115-92
Atlanta Hawks-Washington Wizards 117-131