Milwaukee piega Golden State, OKC bene con HOU, Gallinari KO a Portland

I risultati della Notte NBA
09.11.2018 09:20 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 175 volte
Milwaukee piega Golden State, OKC bene con HOU, Gallinari KO a Portland

Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 111-134
Il processo per provare la nuova competitività dei Milwaukee Bucks si arrichisce dell'ennesimo indizio, che stavolta fa una prova: la vittoria in trasferta, peraltro dominata con tanto di garbage time, alla Oracle Arena contro i bicampioni in carica. Giannis Antetokounmpo (24+9 rimbalzi) e soci sbancano la casa dei Golden State Warriors, con tanto di +13 già all'intervallo, grazie al dominio nel pitturato. Il terzo quarto, solitamente adatto alle rimonte della squadra della baia, vede l'infortunio di Steph Curry, che verrà rivalutato nelle prossime ore. Con già Draymond Green fuori dai giochi, rimangono "solo" Thompson Durant (24 e 17 punti a testa) a provare una rimonta che non si concretizza.

Oklahoma City Thunder-Houston Rockets 98-80
Ed a proposito di prove, i Thunder riescono ad ottenere la loro settima vittoria consecutiva, senza Russell Westbrook, contro gli Houston Rockets, decisamente più in palla rispetto ad una settimana fa. I titolari in doppia cifra già nel terzo quarto, il punteggio all'intervallo recita già +14, merito di un Paul George da 20 punti, 6 rimbalzi, e 6 assist, ma anche di una difesa capace di spegnere James Harden Chris Paul. Ritorno da ex per Carmelo Anthony, applaudito ma anche dannoso per i suoi, col suo 1/11 al tiro.

Portland Trail Blazers-L.A. Clippers 116-105
Non basta ai Clippers un ottimo Danilo Gallinari versione cecchino dalla distanza (5/8 da 3 punti, 20 punti totali) per avere la meglio degli ottimi Trail Blazers. Colpevole anche la difesa dei losangelini, che concede 37 punti nel primo e 32 nell'ultimo quarto, con la firma dei soliti LillardMcCollum e Nurkic Portland fa sua la vittoria, vanificando i tentativi di rimonta nei quarti centrali del Gallo, insieme a Tobias Harris e Shai Gilgeous-Alexander. Metà dei punti totali dell'azzurro arrivano nell'ultima frazione, ultimo canto capace di riportare sotto di 5 i suoi, ma non è sufficiente. 

Phoenix Suns-Boston Celtics 109-116 OT 
La gioventù si paga, ed i Phoenix Suns pagano l'inesperienza con una sconfitta. La squadra dell'Arizona era stata capace di issarsi fino al +22 contro i Biancoverdi, ma hanno tirato i remi in barca troppo presto: Jaylen Brown e Marcus Morris (ex di giornata), firmano la rimonta con 17 punti (tutti dopo l'intervallo) e la tripla del pareggio che forza il supplementare, il clutch time di Kyrie Irving fa il resto. 18 punti su 39 per Uncle Drew arrivano tra ultimo quarto e supplementare, in un duello emozionante con Devin Booker (38 punti,massimo stagionale con 15/30 al tiro e 9 assist).