NBA Finals, le pagelle di G6: Toronto, l'unione fa la forza! Curry scomparso

I voti ai protagonisti dell'ultimo capitolo delle NBA Finals: i Canadesi si dividono equamente i punti, Klay Thompson irreale fino all'infortunio.
14.06.2019 16:24 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
NBA Finals, le pagelle di G6: Toronto, l'unione fa la forza! Curry scomparso

Un'altra finale è andata in archivio, col primo titolo nella storia dei Toronto Raptors. In attesa di analizzare nel dettaglio vincitori e vinti, vediamo i voti dei protagonisti di Gara 6. 

Toronto Raptors
Kawhi Leonard 7 Si vede che è in riserva, ma la classe rimane intatta anche se il fisico non lo supporta. L’uomo del destino di Toronto, blinda il risultato con i liberi, glaciale come sempre.
Kyle Lowry 9 In estate era in rotta con la dirigenza per aver perso il suo miglior amico via scambio. Adesso è campione NBA, con una Gara 6 da top scorer e Leader assoluto.
Danny Green 5 Difende bene, in attacco non pervenuto.
Marc Gasol 6 Crea gioco dal gomito, lascia che siano gli altri a concretizzare
Pascal Siakam 8 Il talento africano è qui per restare, e dopo la prorompente Gara 1 torna di nuovo ad esprimersi su altissimi livelli.
Fred VanVleet 8 La storia più bella di questi playoff, mette il punto esclamativo sulla vittoria con la tripla del definitivo vantaggio, quella che spezza definitivamente l’inerzia della gara.
Serge Ibaka 7 Pura energia su entrambi i lati del campo, completa una seconda parte di Finals sublime diventando il capo popolo negli spogliatoi.

Golden State Warriors
Steph Curry 4.5 impreciso, il suo quarto quarto è una tragedia cestistica. Non è la prima volta che delude nel momento clou. E tutta Golden State sarà sulle sue spalle per i prossimi 7 mesi.
Klay Thompson 9 sfortunato quanto bravo. La sua assenza per problemi di salute ha indirizzato la serie tanto quanto Durant, e la sua Gara 6 da livelli disumani si interrompe quando il suo crociato fa crack.
Draymond Green 8 un altro che non molla quando la rotta si complica: passera quasi colpevolmente sotto silenzio la sua tripla doppia di media
Andre Iguodala 7.5 si fa notare in attacco oltre che in difesa, come leone consumato qual è. Non basta.
Kevon Looney 6.5 gioca sempre sopra il dolore e fa il suo. Commovente.
DeMarcus Cousin 6.5 fa il suo, ma ci si aspettava di più da lui.
Shaun Livingston sv