Panchine NBA: Lakers a colloquio con Kidd, si muove Phoenix

Nuovo candidato nella corsa alla panchina dei Lakers, mentre esplorano possibilità anche i Suns
24.04.2019 18:37 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Panchine NBA: Lakers a colloquio con Kidd, si muove Phoenix

Nuovi sviluppi nella corsa al lavoro più caldo della lega: la panchina dei Los Angeles Lakers. I gialloviola hanno infatti intervistato per la posizione anche Jason Kidd. La leggenda NBA, con trascorsi in panchina poco felici tra Brooklyn e Milwaukee, è attualmente svincolato. Kidd è principalmente voluto da Rambis, ex giocatore dei Lakers è tornato nei ranghi societari: è anche marito della maggior confidente di Jeanie Buss, proprietaria dei gialloviola, salita di gerarchie dopo le dimissioni di Magic Johnson.

Kidd ha giocato in nazionale alle Olimpiadi del 2008 con LeBron James, oltre ad averlo battuto nelle finali del 2011, unico titolo della carriera del giocatore. Tuttavia, come rivelato da lui stesso, non si pensa di essere un favorito per ottenere il lavoro: i due nomi in primo piano sembrano essere sempre quelli di Tyronn Lue e di Monty Williams.

L'ex coach dei New Orleans Pelicans interesserebbe anche ai Phoenix Suns, che valutano però anche altre opzioni: come riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN, la franchigia dell'Arizona ha ottenuto il permesso dai Portland Trail Blazers di intervistare per la posizione di head coach, recentemente liberata dopo il licenziamento di Igor Kokoskov, i due assistenti David Vanterpool e Nate Tibbetts. Per entrambi si tratterebbe, in caso, della prima esperienza da capo-allenatore: Tibbetts può vantare anche esperienze in G-League o da assistente a livello NCAA, mentre Vanterpool ha dalla sua una carriera di successo da giocatore in Europa (anche in Italia con Avellino e Siena) oltre a cinque anni, dal 2007 al 2012, come vice allenatore al CSKA Mosca.