Mannion e Moretti, ecco le due frecce azzurre in NCAA

Nico Mannion e Davide Moretti sono i due giocatori italiani che si stanno facendo strada nel basket collegiale americano, l'NCAA.
13.11.2019 16:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Mannion e Moretti, ecco le due frecce azzurre in NCAA

Inizio decisamente positivo di stagione in NCAA per le due frecce tricolori più in primo piano: Nico Mannion e Davide Moretti. Il primo, in particolare, soprannominato "Red Mamba" a causa dei suoi capelli rossi sta confermando di essere un giocatore di primo piano in chiave anche Nazionale italiana dato che si tratta di un classe 2001. Davide Moretti, invece, classe 1998 sta confermando l'ottima stagione passata, forte anche dell'esperienza già maturata in Europa con le maglie di Pistoia e Treviso.

Nico Mannion in questa stagione sta giocando con la maglia degli Arizona Wildcats, dopo aver giocato per Pinnacle High School in quello stato, e fino a oggi ha disputato un buon inizio di annata. Il giocatore italo-americano è considerato uno dei giocatori maggiormente promettenti tra quelli della sua età, un playmaker con tanti punti nelle mani e soprattutto capace di fornire assist, molto importanti, ai compagni. Mannion è tenuto d'occhio, come detto, dallo staff della Nazionale italiana perché è reputato il più grande investimento per il futuro, una colonna su cui iniziare a costruire qualcosa di florido per i prossimi anni.

Per quanto riguarda Davide Moretti, invece, ha qualche anno in più di Nico Mannion e sta già facendo grandi cose da due stagioni nel campionato collegiale di NCAA, fresco della storica finale per il titolo persa un anno fa contro Virginia. Il giocatore cresciuto nella Stella Azzurra, miglior settore giovanile italiano, dopo aver fatto esperienza tra squadre giovanili e nelle prime squadre di Pistoia e Treviso in Italia ha deciso di trasferirsi in America per studiare e giocare nel campionato collegiale. Dal 2007 veste la maglia dei TTU Red Raiders e ha messo insieme 592 punti in 77 presenze. In questa stagione ci si aspetta da lui un ulteriore salto di qualità, che lo porterebbe forse ad avere una chance importante in Europa.