Derby a Brescia per Milano: "Vogliamo giocare con personalità"

Contro la Germani è una sfida d'alta classifica per l'Olimpia, ancora priva di Brooks e Moraschini oltre a un dubbio legato a Keifer Sykes.
18.01.2020 18:06 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Derby a Brescia per Milano: "Vogliamo giocare con personalità"

La settimana vissuta in trasferta dell’Olimpia vive la sua appendice – in attesa di rimettersi in viaggio nel prossimo weekend – a Brescia, una sorta di derby lombardo che arriva sulla scia della tremenda doppietta di gare esterne tra Istanbul e Tel Aviv. E’ una partita importante, contro una squadra che in campionato ha vinto le ultime sei partite, sette delle ultime otto, e precede in classifica la stessa Milano. In settimana ha anche aggiunto un giocatore, Travis Trice da Strasburgo, oltre ad aver recuperato l’infortunato Ken Horton. Si gioca alle 20.45 con diretta su Rai Sport 1 e Eurosport Player.

L’OLIMPIA – Le assenze per infortunio di due giocatori italiani, Jeff Brooks e Riccardo Moraschini, assottigliano la rotazione. Dopo le partenze di Shelvin Mack e Aaron White, il turnover degli stranieri viene limitato a due giocatori. Keifer Sykes, anche dopo il piccolo incidente nel finale della gara di Tel Aviv, non si è allenato sabato.

COACH ETTORE MESSINA – “Affrontiamo una squadra molto ben allenata da Vincenzo Esposito, molto versatile e con capacità di fare canestro. Anche se penalizzati da alcune assenze pesanti, vogliamo giocare una partita di personalità, ripartendo dalla buona prestazione difensiva di Tel Aviv, cercando di avere un miglior movimento di palla e uomini per avere un maggior numero di tiri ad alta percentuale. Keifer Sykes, che si è infortunato alla caviglia a Tel Aviv, non si è allenato, ma contiamo che sia comunque in grado di andare in campo”.

LA PARTITA DI ANDATA – L’Olimpia rimontò da 10-21 nel primo quarto per impattare a quota 31 a metà gara, ma alla lunga venne condannata dal 2/21 da tre e perse 73-65 nonostante i 19 punti di Michael Roll e i 14 di Kaleb Tarczewski. Brescia ebbe 13 punti da DeAndre Lansdowne.

L’AVVERSARIO – Brescia ha giocatori di grande mestiere ed esperienza, a cominciare da Luca Vitali in regia per proseguire con David Moss come ala piccola. Moss è in Italia da 13 anni e ha disputato 11 campionati di Serie A. Gioca a Brescia da cinque stagioni. Tyler Cain, il centro titolare, è un altro giocatore di grande mestiere che tira con il 70.5% da due. In quintetto normalmente figurano Luca Vitali (6.5 assist per gara) da playmaker, DeAndre Lansdowne da guardia (13.5 punti di media), Awudu Abass da ala piccola (13.9 punti, 4.4 rimbalzi, il 90.5% dalla lunetta), Tyler Cain da centro. All’ala forte, prima dell’infortunio, veniva utilizzato Ken Horton (13.6 punti a partita, 42.6% nel tiro da tre); poi è toccato a David Moss o Brian Sacchetti. In rotazione anche Tommaso Laquintana da playmaker, Andrea Zerini nel reparto lunghi e il tiratore lettone Ojars Silins. Possibile il debutto di Travis Trice, playmaker uscito da Western Kentucky.

GLI ARBITRI – Saverio Lanzarini, Alessandro Martolini, Guido Di Francesco.

I PRECEDENTI VS. BRESCIA – Nella storia Milano e Brescia si sono incontrate 32 volte con 26 successi di Milano e sei di Brescia. L’Olimpia è 15-2 in casa e 11-4 in trasferta. Il bilancio comprende la semifinale di Supercoppa 2018 che si è giocata a Brescia ma va considerata campo neutro, 81-59 il risultato a favore dell’Olimpia. Le squadre si sono affrontate due volte nei playoff scudetto. Nel 1981/82, quarti di finale, l’allora Cidneo proveniva dal campionato di A2. Il Billy vinse 2-1 nella sua corsa verso lo scudetto ma perse comunque a Brescia, 78-71. Era la squadra di Riccardo Sales, un ex Olimpia, con giocatori come Stan Pietkiewicz, Tom Abernethy, Marco Solfrini e Ario Costa. Nel 2018, l’Olimpia ha eliminato Brescia nella semifinale scudetto vincendo 3-1 con due successi in campo esterno con 24 punti di Mindaugas Kuzminskas in gara 4. L’unica vittoria di Brescia fu in gara 1 a Milano (85-82). La partita di andata ha rappresentato la prima vittoria di Brescia a Milano in regular season.

LA BRESCIA CONNECTION – Luca Vitali ha giocato a Milano nella stagione 2008/09 ed è il detentore della terza prestazione realizzativa di sempre (era EuroLeague, dalla stagione 2000/01) di un giocatore dell’Olimpia nella competizione internazionale con 32 punti contro il Panionios ad Atene. Nessun italiano ha segnato più di lui in una singola partita. Meglio di lui hanno fatto solo Samardo Samuels (36) e Mike James (35). Luca Vitali è l’unico giocatore in attività che precede Andrea Cinciarini nella classifica degli assist nel campionato italiano. David Moss ha giocato a Milano due anni nelle stagioni 2013/14 e 2014/15, vincendo lo scudetto numero 26. Nel 2014 con l’Olimpia ha giocato i playoff di EuroLeague. Il terzo ex milanese è Awudu Abass che è stato all’Olimpia nelle stagioni 2016/17 e 2017/18 contribuendo allo scudetto 2018 ma anche alla Coppa Italia 2017 e a due vittorie in Supercoppa nel 2016 e 2017. Tra i suoi compagni di squadra a Milano ci sono ancora Cinciarini, Tarczewski, Micov e Gudaitis. Abass e Vitali hanno giocato l’ultima Coppa del Mondo con Della Valle, Brooks e Biligha. Il quarto ex, ma in maglia Olimpia, è Christian Burns che ha giocato a Brescia nella stagione 2015/16.