EA7, un'andata tra primo e quarto posto. E la difesa è una costante

La gara di domenica sera con Venezia deciderà il piazzamento biancorosso
 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 990 volte
© foto di Alessia Doniselli
EA7, un'andata tra primo e quarto posto. E la difesa è una costante

La buona vittoria con Pistoia ha riportato l’Olimpia Milano in vetta alla classifica, seppur in coabitazione con Avellino, ad un turno dalla fine del girone d’andata. Una prima fase di campionato che i biancorossi possono ancora chiudere tra il primo ed il quarto posto, con una certa differenza per quanto riguarda gli accoppiamenti per le Final Eight di Coppa Italia, seppur quest’anno difficilmente ci saranno avversarie particolarmente abbordabili. Comunque, a quaranta minuti dal giro di boa della regular season, il big match con Venezia di domenica sera sarà decisivo.

Se l’EA7-Emporio Armani conquisterà i due punti, sarà sicura di chiudere in uno dei primi due posti: al comando se la Sidigas perderà a Trento sabato sera, al secondo in caso di successo irpino. In caso Cinciarini e compagni fossero sconfitti dai campioni d’Italia, allora sarebbero al meglio terzi, oppure addirittura quarti, nel caso in cui si formasse il gruppone a quota 22 con Venezia, Avellino e Brescia e la Leonessa campione d’inverno. I biancorossi scenderanno sul parquet già conoscendo gli altri risultati ed i possibili accoppiamenti, in caso di vittoria o sconfitta. Può essere un vantaggio, ma la contemporaneità delle partite (come a fine stagione) sarebbe stata più regolare.

Questi i calcoli, pensando a Firenze, ma la gara del PalaCarrara ha dato qualche indicazione interessante, confermando come la difesa dell’Olimpia sia ormai una costante, almeno a livello italiano. Gli uomini di Pianigiani concedono poco più di 70 punti agli avversari e li fanno tirare male (addirittura attorno al 30% le ultime uscite): con il notevole potenziale offensivo, seppur espresso sempre troppo a tratti, uscire dal campo con il successo per l’EA7 è molto probabile. Un buon viatico, visto che l'obiettivo primario della stagione è vincere in Italia, come confermato dal presidente Proli.