Eurolega: arriva il Darussafaka al Forum, l’Olimpia va a caccia del tris

Tanti dubbi per Pianigiani, ma ai tricolori serve un'altra vittoria
08.02.2019 11:37 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 1497 volte
© foto di Alessia Doniselli
Eurolega: arriva il Darussafaka al Forum, l’Olimpia va a caccia del tris

Dopo le polemiche legate allo 0-20 di Pistoia (nel pomeriggio è stato rigettato il ricorso), è tempo di tornare in campo per l’Olimpia Milano. I biancorossi sono attesi da un altro impegno senza possibilità di errore: al Forum arriva il Darussafaka Istanbul (ore 20.45, diretta Eurosport 2 e Player) ed i due punti sono obbligatori, per continuare a restare nel gruppone delle squadre a caccia di un posto nei playoff, approfittando anche dello scontro diretto tra Baskonia e Bayern Monaco. In caso di successo, infatti, l’AX potrà staccare i baschi o riprendere la formazione tedesca.

La squadra di Pianigiani non si presenta nelle migliori condizioni a questo appuntamento, con tanti problemi fisici a circa metà della squadra: Nedovic e Tarczewski sono ormai clinicamente recuperati, ma il loro utilizzo è in dubbio per una condizione ovviamente da ritrovare, mentre sono alle prese con vari acciacchi Cinciarini (febbre alta), Burns (caviglia) e Brooks (ginocchio), oltre all’assenza di un Gudaitis fuori per tutto il resto della stagione. Solo alla palla a due conosceremo i dodici che scenderanno in campo, con ovviamente il rientro di Micov, dopo il riposo di Pistoia.

La formazione turca è ultima in classifica, ma nelle ultime due uscite ha sconfitto il Baskonia e messo un po’ di paura al Real Madrid. Quindi non andrà sottovalutata dai campioni d’Italia, anche perché uno dei principali punti di forza è vicino a canestro, proprio dove l’AX ha le maggiori difficoltà al momento. Toney Douglas (assente all’andata) e Michael Eric sono i giocatori da tenere principalmente d’occhio tra gli ospiti, ma non manca qualche altro elemento di talento come Evans, Diebler e Peiners. Ma l’Olimpia ha le carte in regola per vincere la terza gara europea in fila.