Eurolega: Olimpia, fatti un regalo. Battere il Barça per gli 83 anni

I tricolori in campo al Forum nel girono del compleanno della società
09.01.2019 11:27 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessia Doniselli
Eurolega: Olimpia, fatti un regalo. Battere il Barça per gli 83 anni

Il 9 gennaio 1936 nasceva l’Olimpia Milano ed oggi, 83 anni dopo, la squadra biancorossa è ancora sul parquet, per una sfida molto importante in Eurolega. I tricolori ospitano il Barcellona (ore 20.45, diretta Eurosport 2 e Player) per cercare due punti per la corsa playoff, contro una diretta concorrente ed in una situazione nuovamente di emergenza, seppur con il recupero di Brooks ed il debutto europeo di Omic. Dunque, farsi un regalo di compleanno darebbe una svolta sia morale che di classifica alla corsa in campo continentale dell’AX, attualmente con un record di 8-8.

Non sarà, ovviamente, una gara facile, perché i catalani non sono più la squadra delle ultime deludenti stagioni, ma sono reduci da tre vittorie consecutive in Europa e soli al comando della classifica della Liga. Inoltre, sono l’unica formazione ad aver messo veramente sotto Cinciarini e compagni nel corso della stagione, anche più delle corazzate come Fenerbahce, Real e Cska. “Loro hanno la taglia fisica per coprire con braccia e mani tutte le linee di passaggio, riescono a tenere la palla su un lato e a schiacciarti dentro l’area – le parole di Simone Pianigiani - Contro di loro non siamo riusciti a gestire fluidità e ritmo cosa che siamo stati in grado di fare bene contro tutti”.

Il ritmo, dunque, sarà fondamentale per riuscire a competere fino in fondo e provare a conquistare la vittoria: l’Armani dovrà correre e non farsi così imbrigliare dalla difesa catalana, mettendo la partita sul proprio piano e non su quello degli avversari. A cui non mancano certamente talento ed esperienza: da Heurtel a Tomic, da Pangos a Singleton, passando per Kuric o lo specialista difensivo Hanga. “E’ giusto attaccare questa partita con l’idea di realizzare un’impresa – chiude Pianigiani - In trasferta ne abbiamo già fatte, ora sarebbe bellissimo farne una in una situazione di difficoltà massima davanti al nostro pubblico”. Per festeggiare al meglio l’83° compleanno.