Le chances Mondiali in Olimpia: dai cinque azzurri a Michael Roll

Quali giocatori dell’Olimpia sono più sicuri di giocare il Mondiale in Cina? Un occhio alla situazione degli azzurri e del naturalizzato tunisino.
04.08.2019 10:20 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Le chances Mondiali in Olimpia: dai cinque azzurri a Michael Roll

Con il raduno biancorosso previsto fra due settimane, è un momento probabilmente giusto per passare in rassegna le chances di partecipazione al Mondiale dei sei nazionali Olimpia che con tutta probabilità non saranno presenti, integralmente, alla ripresa delle operazioni del 19 agosto.

Non è ancora sicuro chi dei cinque azzurri convocati (Cinciarini, Della Valle, Brooks, Biligha e Moraschini) e Michael Roll, aggregato alla lista dei convocati della Tunisia, parteciperà alla competizione iridata in Cina, ma già si possono fare alcune considerazioni in merito, considerando anche che lo scorso anno l’Olimpia aggregò al roster alcuni giocatori (Antabia Waller, Ben Ortner e Andrea La Torre, la cui cessione fu posticipata) per allargare la rosa di giocatori disponibili viste le partenze in nazionale di alcuni giocatori per le qualificazioni mondiali.

Parlando di Italbasket, appaiono molto solide le quotazioni di Paul Biligha e Jeff Brooks -in assoluto tra i più impiegati nelle prime due amichevoli- come di Amedeo Della Valle, pur apparso un passo indietro rispetto agli altri due, pedina importantissima della squadra di Sacchetti durante le qualificazioni. Andrea Cinciarini è in corsa per il ruolo di back-up di Daniel Hackett (insieme a Ariel Filloy e Luca Vitali), mentre è più complessa la situazione di Riccardo Moraschini.

L’ex Brindisi era entrato con quotazioni alte nell’estate azzurra dopo il grande finale di stagione in Puglia, ma a Trento è stato poco impiegato e la quasi certa assenza di Melli potrebbe portare Sacchetti a sacrificare un esterno (e potrebbe trattarsi del nativo di Cento) in luogo di un lungo in più. In ogni caso i primi verdetti arriveranno dopo il torneo di Verona che si chiude sabato, mentre per la Cina dovrebbero partire 14 giocatori, con gli ultimi due tagli da fare a ridosso del Mondiale.

Sembra invece sicura la presenza di Michael Roll in quella Tunisia con cui conquistò il bronzo ad AfroBasket 2015. All’ex Maccabi è stato concesso di aggregarsi in ritardo alla nazionale, con la Tunisia che scenderà in campo questa settimana per amichevoli pre-Mondiale in Francia e Repubblica Ceca. La firma di Roll con Milano, poi, ha permesso il superamento delle tensioni “mostrate” dalla federazione tunisina dopo la firma del californiano con il Maccabi due anni fa, a causa dei contrasti politici tra Tunisia e Israele.