Milano festeggia Meneghin e se stessa: Maccabi ko, è primato

L’Olimpia si aggiudica lo scontro al vertice con gli israeliani, con una partita di grande sostanza. Season high per Scola.
19.11.2019 22:45 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Milano festeggia Meneghin e se stessa: Maccabi ko, è primato

Nella notte dedicata a Dino Meneghin, con il ritiro della maglia numero 11, e davanti al presidente di Eurolega Jordi Bertomeu l'Olimpia Milano dimostra di essere una grande di questa Eurolega, battendo 92-86 un Maccabi Tel Aviv reduce da sei successi consecutivi, e regalandosi almeno un'altra giornata in vetta  alla classifica europea. Lo fa con una notte speciale, con il season high di Luis Scola (20+7), la regia di Rodriguez (18+11 assist) e l'energia di Nedovic (11) e di un buon Kaleb Tarczewski (10), al Maccabi non basta uno strepitoso Wilbekin (25 con 6/10 da 3).

È Moraschini l’escluso per turnover oltre agli infortunati Gudaitis e Della Valle, con Messina che sceglie di partire con Rodriguez-Roll-Micov-Scola-Tarczewski. L’avvio appartiene più alle difese che agli attacchi, 5-5 dopo 3’, con l’Olimpia che allunga con Tarczewski toccando il +5 sul 12-7. Il Maccabi risponde con Zoosman e Wilbekin, e alla prima pausa il punteggio è sul 21 pari. Mini fuga ospite con Dorsey e Wolters, +5 al 13’, ma Milano risponde con Rodriguez, Scola e la difesa, sorpassando sul 33-30. L’argentino punisce ancora da tre, Wilbekin prova a tenere a contatto il Maccabi, ma l’Olimpia chiude avanti di 5 all’intervallo lungo.

Dopo la festa per Dino Meneghin, Milano riprende con un grande piglio la partita in avvio di ripresa, tenendo a lungo a secco il Maccabi e raggiungendo la doppia cifra di vantaggio sul 58-48 con Micov e Brooks. L’Olimpia ha un momento di appannamento e permette il rientro ospite, a -1 con le triple di Dorsey e Wilbekin oltre all’energia di Acy. Milano prova a riprendersi, ma un lay-up contestato di Dibartolomeo vale il sorpasso ospite, ma Milano reagisce alla grande, chiudendo il quarto con un 8-0 che include due triple pazzesche di Nedovic. Il break diventa di 13-0 in apertura di ultimo quarto, con Nedovic e Scola, ma il Maccabi reagisce con Hunter, Wilbekin e Dorsey, tornando a -4. Scola scuote Milano, e Rodriguez firma il +9. Wilbekin però non è d’accordo, e riporta a -4 i suoi con 3’47” dalla fine. Brooks e Rodriguez da tre fanno impazzire il Forum, creando un divario incolmabile per il Maccabi e riportando in vetta l’Olimpia.

LE PAGELLE DI OLIMPIA MILANO - MACCABI TEL AVIV

MESSINA: “BELLA VITTORIA CONTRO UN MACCABI DURO, PENSIAMO A EFES”