Milano rompe l'incantesimo Sassari: Nedovic e la difesa fanno sorridere

L'Olimpia 'vendica' i ko della scorsa stagione contro i sardi, conquistando il sesto successo in campionato e agganciando la Dinamo in classifica
24.11.2019 18:43 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Milano rompe l'incantesimo Sassari: Nedovic e la difesa fanno sorridere

Al termine di un bellissimo remake dell'ultima semifinale scudetto, l'AX Armani Exchange Milano 'rompe' l'incantesimo Sassari imponendosi sul Banco di Sardegna per 90-78, in rimonta e con un grande sforzo di squadra. Al Forum va in scena una sfida vibrante ed equilibrata, tra due delle migliori realtà del nostro campionato. Cinque in doppia cifra per l'Olimpia: Luis Scola firma il season high in Serie A (15), decisivo anche Nedovic con 14 punti e 4/7 da 3. 12 per Della Valle e Micov, 10 per Mack. In casa Sassari 23 di Pierre e 17 di Bilan.

Con Roll e White fuori per turnover, e il ritorno dall’infortunio di Amedeo Della Valle, coach Bialaszewski (in panchina al posto dell’influenzato Messina) punta su Mack, Nedovic e Biligha in quintetto insieme ai “soliti” Micov e Scola. E dopo proprio questi due a spingere maggiormente l’Olimpia in avvio, insieme all’ottimo impatto al rientro di Amedeo Della Valle (7 punti nel primo quarto): grazie a un gioco da tre punti dell’azzurro, infatti, Milano chiude avanti di 2 al 10’. Un caldissimo Pierre, insieme ai primi punti del match del grande ex Jerrells, riporta avanti Sassari in apertura di secondo periodo, con l’Olimpia che stenta a trovare ritmo in attacco nei primi 4’: a sbloccare i biancorossi sono le triple di Scola e Mack, che ribaltano la situazione portando avanti Milano. Bilan scuote i sardi, ma l’Olimpia aumenta i giri in difesa e va all’intervallo lungo sul +7.

Il buon momento biancorosso continua anche in apertura di terzo quarto: i canestri di Scola e Della Valle, infatti, valgono il massimo vantaggio sul +11 per il 54-43. Ma a quel punto si risveglia Sassari, che trova ottime risposte in post da Bilan e ribalta tutto con un parziale di 19-5 per chiudere il terzo quarto sul +3. Evans firma subito il +5 in apertura di quarto, ma l’Olimpia risponde alla grande: le triple di Nedovic e Mack ribaltano la situazione, e Micov dall’arco firma il +5. Jerrells tiene in scia Sassari, Milano muove il punteggio solo dalla lunetta e la Dinamo resta lì. Rodriguez e Jerrells si scambiano canestri, e Nedovic segna due triple fondamentale per il +7 a 1’27”. Sono i canestri della staffa, per Milano che controlla e si prende una piccola rivincita sulla Dinamo: è di Tarczewski il punto esclamativo. 

LE PAGELLE DI OLIMPIA MILANO - DINAMO SASSARI