Nunnally ribalta il derby, l’Olimpia passa a Varese e torna a sorridere

La squadra di Pianigiani va anche a -13 nel terzo periodo, poi l'americano cambia tutto
13.04.2019 22:09 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Nunnally ribalta il derby, l’Olimpia passa a Varese e torna a sorridere

Un tempo e qualche minuto da incubo, sprofondando anche a -13, poi è James Nunnally a ribaltare il derby di Masnago ed a ridare il sorriso all’Olimpia Milano. L’americano segna 17 punti nel terzo periodo, con cui la squadra di Pianigiani rimonta e sorpassa, prima di chiudere i conti nel periodo conclusivo (94-84), trovando con continuità il tiro dall’arco e sfruttando anche la stanchezza degli avversari, con rotazioni molto meno profonde. Protagonisti del successo a Varese ci sono anche altri biancorossi: da Nedovic a Micov, da Brooks a James. Non bastano i 21 di Avramovic all’OJM.

Jerrells e Omic sono gli esclusi per turnover, non recupera Burns (contrattura dorsale), ed il primo quarto è equilibrato, seppur con i tricolori spesso avanti, con un inizio positivo della coppia James-Micov, a cui risponde un Avramovic preciso al tiro. Salgono subito i decibel a Masnago, per proteste arbitrali, mentre l’AX perde palloni banali, con i padroni di casa ad approfittarne per piazzare il sorpasso (29-25 al 13’), con Scrubb e Salumu. La difesa milanese non tiene, per i tricolori arrivano anche problemi a rimbalzo e Varese allunga, arrivando in doppia cifra di vantaggio (42-32 al 18’).

Avramovic apre la ripresa con cinque punti per +13 interno, a cui Nunnally riesce a rispondere con sette punti in fila, riportando sotto i tricolori. Il parziale milanese prosegue con altre tre canestri pesanti, firmati Kuzminskas e Nedovic, per il sorpasso (55-56 al 25’). L’ex Fenerbahce prosegue il suo terzo periodo stellare, in cui segna 17 punti personali, e lancia anche l’allungo tricolore, col massimo vantaggio (63-69) all’ultimo mini intervallo. L’AX sale anche a +7, Scrubb e Avramovic ricuciono lo strappo, ma si fanno sentire Brooks e Tarczewski, prima del canestro pesante di Micov per il primo +10 milanese (76-86 al 37’). E’ la fuga buona e Milano torna al successo. 

LEGGI ANCHE LE PAGELLE DI VARESE-MILANO

PIANIGIANI: "MENTALMENTE PRONTI, MERITO DEI RAGAZZI LA RIMONTA"