Olimpia, giorni d’attesa su più fronti tra il caso Burns e il mercato

Ancora nessun aggiornamento sulla sentenza doping per l’azzurro, nel frattempo si succedono continuamente i rumor di mercato.
04.07.2019 16:01 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Olimpia, giorni d’attesa su più fronti tra il caso Burns e il mercato

Continua la settimana dell’attesa, in casa Olimpia Milano. In un ambiente segnato dall’entusiasmo, come testimoniato dai numeri relativi alla campagna abbonamenti, qualche domanda e dubbio dei tifosi cresce attorno al mercato, finora povero di conferme e ufficialità dopo la definizione dello staff tecnico e dirigenziale, con l’ultima nomina di Antonio Pampani (ex assistente della Fortitudo in A2) come responsabile tecnico del settore giovanile biancorosso.

I rumors relativi al mercato sono tanti, specie dopo lo sfumare delle ipotesi relative a Datome (rinnovo con il Fenerbahce) e agli NBAers Melli e Wanamaker. Il Corriere dello Sport Puglia riporta di come Riccardo Moraschini sia sempre più vicino all’approdo in biancorosso, che dipenderebbe anche dall’eventuale addio a Simone Fontecchio (che interesserebbe Reggio Emilia): per il migliore italiano dell’ultima stagione Milano sarebbe la prima scelta, davanti alla conferma in Puglia.

Altro nome, trapelato sui media, è quello di Awudu Abass, che possiede clausola d’uscita dal contratto con Brescia fino al 15 luglio, in caso di chiamata da un team di Eurolega. Il Giornale di Brescia riferisce di come l’interesse Olimpia verso il giocatore sia sempre esistente, ma in un’intervista il giocatore avrebbe glissato concentrando i suoi pensieri solo sul Mondiale, come fatto anche nelle scorse settimane. Non solo italiani: il sito israeliano Sport5co riferisce di come nella caccia a Milos Teodosic ci sia anche Milano, insieme a Maccabi e Olympiacos, mentre Realolimpiamilano riferisce di come si sia indebolito l’interesse biancorosso verso Sergio Rodriguez.

È comunque possibile, come indicato più volte nelle ultime settimane, che il primo arrivo dell’estate si vada a inserire all’interno del caso relativo a Christian Burns, visto il possibile arrivo di Paul Biligha al suo posto. Dall’inizio, lunedì, del procedimento in merito alla positività al controllo antidoping dello scorso 12 maggio, non sono infatti filtrate comunicazioni o novità in merito alla sentenza sul lungo azzurro, che rimane sempre in attesa di comunicazioni ufficiali e definitive. Come l’Olimpia.